Archivio Autore: Simone Santi Amantini

Tutti gli articoli

Un'altra vita - Mug

3.00/5

Jacek ama l'heavy metal e il suo cane. Si diverte ad attraversare le strade di campagna come se fossero piste da corsa e a giocare la parte del tipo alternativo

Avengers: Endgame

3.55/5

Basato sul gruppo di supereroi dei Vendicatori di Marvel Comics, il film è il seguito di Avengers: Infinity War (2018). Nel finale di Infinity War, Thanos, con un semplice schiocco

Border - Creature di confine

3.90/5

Tina lavora come guardia presso la dogana svedese, Ha un aspetto deforme, quasi ripugnante, ma è capace di fiutare l'emotività degli esseri umani; grazie al suo dono riesce a portare

Voci dal silenzio

4.00/5

Un viaggio lungo la penisola italiana per raccontare l'esperienza eremitica. Storie di uomini e di donne che cercano di recuperare il senso profondo di sé e della vita attraverso un

Copia originale

3.85/5

Perso il lavoro e costretta in una situazione economica precaria e instabile, la giornalista e scrittrice Lee Israel, pur di sbarcare il lunario e provvedere alle spese per il suo

La paranza dei bambini

4.00/5

Un gruppo di ragazzi pronti a sparare, spacciare, derubare, uccidere. I loro soprannomi sono semplici: Maraja, Pesce Moscio, Dentino, Lollipop, Drone. Il loro unico scopo è arrivare a prendere il

"Collezione Terry Gilliam": tre film del grande regista in Dvd

Di Terry Gilliam si è detto molto in questo anno che sta per concludersi: a Cannes il regista americano presentava il suo ultimo lavoro, un progetto lungo 20 anni che,

"Il pranzo di Babette": la nuova edizione Dvd del film premio Oscar

Il pranzo di Babette di Gabriel Axel ci colpisce fin da subito per la sua essenzialità. Ci sono pochi personaggi, una location remota di un piccolo borgo della costa a

Manhunt

3.20/5

Du Qiu è un legale del gruppo Tenjin, una potente azienda giapponese presieduta da Sakai. Qiu decide di lasciare la compagnia, che traffica in affari illeciti. Dopo aver comunicato che

Morto Stalin, se ne fa un altro

3.80/5

Corre l’anno 1953: Iosif Stalin, mentre sul fronte politico sta indicendo un’altra purga per colpire gli oppositori, e prima di riuscire ad ascoltare il registrato del “Concerto per pianoforte ed