Cate Blanchett presidente di giuria del Festival di Cannes 2018

Sarà la diva australiana Cate Blanchett a presiedere la giuria della 71° edizione del Festival di Cannes, che avrà luogo dall’8 al 19 maggio. Alla protagonista di film come Elizabeth, Il curioso caso di Benjamin Button, Blue Jasmine e Carol, vincitrice di due premi Oscar, spetterà il compito di capitanare i giurati che assegneranno la Palma d’Oro e gli altri riconoscimenti del concorso ufficiale del Festival. “Sono stata a Cannes in varie vesti nel corso degli anni; come attrice, produttrice, nel mercato, nella sfera dei galà e in competizione, ma mai solamente per il puro piacere di guardare la cornucopia di film che questo grande festival ospita”, ha dichiarato la Blanchett.

“Sono intimidita dal privilegio e dalla responsabilità di presiedere la giuria di quest’anno. Questo festival gioca un ruolo pivotale nell’unire il mondo per celebrare le storie; quello sforzo strano e vitale che tutti i popoli condividono, comprendono e bramano”. Il presidente di Cannes, Pierre Lescure, e il direttore artistico Thierry Frémaux hanno aggiunto, riguardo la scelta di Cate Blanchett: “Siamo lieti di dare il benvenuto a un’artista rara e unica, il cui talento e le cui convinzioni arricchiscono sia lo schermo che il palcoscenico. Le nostre conversazioni dello scorso autunno ci dicono che lei sarà un presidente attento, una donna appassionata e una spettatrice dal grande cuore”.

Dopo aver preso parte, quest’anno, al cinecomic Marvel Thor – Ragnarok e a Song to song di Terrence Malick, nel 2018 Cate Blanchett sarà la co-protagonista, accanto a Sandra Bullock, dell’atteso Ocean’s 8 di Gary Ross, della commedia Where’d you go, Bernadette di Richard Linklater, insieme a Kristen Wiig, e di The house with a clock in its walls di Eli Roth, con Jack Black; inoltre presterà la voce al serpente Kaa in Mowgli, nuova versione live-action de Il libro della giungla, per la regia di Andy Serkis.