"Dogman" di Matteo Garrone rappresenterà l'Italia agli Oscar

Dogman di Matteo Garrone è stato designato come il rappresentante dell’Italia nella corsa all’Oscar per il miglior film straniero del 2018. Dopo il successo riscosso all’ultimo Festival di Cannes, dove il protagonista Marcello Fontana ha ricevuto il premio come miglior attore, Dogman tenterà di conquistarsi un posto nella cinquina dell’Oscar: un’impresa non facile, resa ancor più ardua dall’agguerritissima concorrenza di quest’anno. Ambientato in uno squallido sobborgo dell’estrema periferia romana, Dogman prende spunto da un reale caso di cronaca, la vicenda del “Canaro della Magliana”, per tracciare l’angoscioso ritratto di un personaggio totalmente succube del microcosmo di cui è prigioniero.

Si tratta della seconda volta che un’opera di Garrone viene designata come concorrente italiano agli Oscar: nel 2008 era stato infatti Gomorra ad essere selezionato, ma a sorpresa l’Academy non lo aveva incluso nella cinquina per il film straniero. Oltre all’acclamatissimo Roma di Alfonso Cuarón, Leone d’Oro al Festival di Venezia e scelto per rappresentare il Messico, tra i principali contendenti per l’Oscar di quest’anno ci sono Un affare di famiglia di Hirokazu Koreeda (Giappone), Capernaum di Nadine Labaki (Libano), Cold War di Pawel Pawlikowski (Polonia), Girl di Lukas Dhont (Belgio) e Sunset di Laszlo Nemes (Ungheria). Le nomination per la 91° edizione degli Oscar saranno annunciate il 22 gennaio, mentre la cerimonia di premiazione si svolgerà il 24 febbraio.

 

The following two tabs change content below.