6 giorni sulla Terra - Recensione


Voto staff filmedvd

Film considerato passabile
sulla base di 2 voto/i
2.60/5

6 giorni sulla Terra

RANKING
2338° su 2562 in Generale
121° su 133 in Fantascienza
20112 h 25 min
Trama

Il dottor Davide Piso lavora da anni sulle “alien abductions”, ovvero sui rapimenti da parte degli alieni con conseguente inserimento di menti extraterrestri all’interno di corpi umani, usati nel senso letterale di contenitori. Quando la giovane Saturnia fa capolino nella vita di Davide, lo scienziato capisce subito che la ragazza non è un’addotta qualunque…

Metadata
Regista Varo Venturi
Titolo originale 6 giorni sulla Terra
Data di uscita 17 Giugno 2011
Nazione Italia
Durata 2 h 25 min
Attori
Cast: Massimo Poggio, Laura Glavan, Varo Venturi, Ludovico Fremont, Marina Kazankova, Pier Giorgio Bellocchio, Nazzareno Bomba, Emilian Cerniceanu, Francesco Venditti, Ruby Kammer, Giovanni Visentin, David Kirk Traylor
Trailer
6 giorni sulla Terra

Presentato dal regista stesso, Varo Venturi, come un’opera di real-scienza (da non confondere con la banale fantascienza), “6 giorni sulla Terra” apre la rassegna 2011 di cinema indipendente italiano al Macro di Roma. Realizzato con un budget limitato, “6 giorni sulla Terra” è una delle rare (se non inesistenti) pellicole italiane incentrate sull’argomento alieni; inoltre è stato in parte ispirato dai reali studi del dottor Corrado Malanga, che tramite sedute d’ipnosi sostiene di aver raccolto testimonianze di entità aliene inserite nei corpi umani attraverso un microchip.

Quello che ci propone Varo Venturi, però, non convince e lascia piuttosto perplessi: usciti dalla sala i dubbi sono numerosi, e se l’intento del regista era quello di “non dare risposte ma fare domande”, di questioni ce ne sono, ma non di fanta(real)scienza. La trama è contorta e difficile da seguire, complice un montaggio non convenzionale che disturba e non rende chiara la visione; i personaggi sono invece troppo teatrali e le interpretazioni degli attori risultano a tratti insapori. Se lo spunto iniziale è comunque interessante (gli alieni si inseriscono nei nostri corpi per motivi a noi quasi oscuri), la trama si perde poi nello sviluppo narrativo: l’inquietante figura che possiede la giovane Saturnia viene presentata come terribile e inarrestabile, ma in realtà basta un’iniezione di droghe dall’ex Walter de “I Cesaroni” ed eccola addormentata…

“6 giorni sulla Terra” è dunque un esperimento interessante ma non coinvolgente: un mix di ufologia e complotti governativi che purtroppo si perde fra numerosi elementi. Da lodare comunque l’idea di partenza, sperando che possa aprire la strada ad altri lavori italiani sul genere.

Voto dell’autore:2.7 / 5

The following two tabs change content below.

Ultimi post di Giulia Crucitti (vedi tutti)

Loading...