Baby driver - Il genio della fuga - Recensione

Voto staff filmedvd

Film considerato da vedere
sulla base di 2 voto/i
4.00/5

Baby driver - Il genio della fuga

RANKING
285° su 2323 in Generale
2° su 90 in Azione
20171 h 55 min
Trama

Un giovane pilota, Baby, si presta a fughe criminali, affidandosi nella guida al ritmo incalzante della sua musica preferita, per essere il migliore nel proprio campo. Costretto a lavorare per il boss criminale Doc, Baby metterà a rischio la vita, la libertà ed il suo amore a causa di una rapina destinata al fallimento.

Metadata
Regista Edgar Wright
Titolo originale Baby Driver
Data di uscita 7 settembre 2017
Durata 1 h 55 min
Attori
Cast: Ansel Elgort, Lily James, Kevin Spacey, Jamie Foxx, Jon Hamm, Eiza González, CJ Jones, Jon Bernthal, Flea, Lanny Joon, Paul Williams, R. Marcos Taylor, Sky Ferreira, Hudson Meek, Brogan Hall, Big Boi, Mike "Killer Mike" Render, Jon Spencer, Jeff Chase, Wilbur Fitzgerald, Brigitte Kali Canales, Andy McDermott, Ben VanderMey, Erica Frene, Shellita Boxie, Patrick R. Walker, Allison King, Lance Palmer, Keith Hudson, Ronald Joe Vasquez, Troy Faruk, Danny Le Boyer, Marshall Choka, Mason Pike, Thurman Sewell, Mark Smith, Duke Jackson, Trey McGriff, Elijah Everett, Sidney Sewell, David Conk, Hal Whiteside, Juliette Sicard, D.R. Lewis, Marvin E. West, Connie Lee, James Blackshear, Chad Joyce, Christopher Beanland, Marisol Correa, Elizabeth Davidovich, Colin Lacativa, Ryan Newton, Donald K. Overstreet, Walter Hill
Trailer

Presentato in anteprima mondiale al South by Southwest Film Festival nel marzo 2017, “Baby driver – Il genio della fuga” è il nuovo film scritto e diretto dal regista britannico Edgar Wright, che torna dietro la macchina da presa quattro anni dopo “The world’s end – La fine del mondo”, capitolo conclusivo della sua “trilogia del cornetto”. “Baby driver – Il genio della fuga” è nel complesso il sesto film nella carriera di Wright e comprende nel cast, oltre al giovane protagonista Ansel Elgort e all’attrice inglese Lily James, comprimari di alto livello come Kevin Spacey, Jamie Foxx e Jon Hamm. Dopo aver raggiunto il successo con la rilettura parodistica e demenziale dell’horror ne “L’alba dei morti dementi”, aver ironizzato sul poliziesco d’azione e sul genere fantascientifico rispettivamente con “Hot fuzz” e “La fine del mondo” e aver offerto una simpatica versione dell’immaginario videoludico e vintage con “Scott Pilgrim vs. the World”, Edgar Wright realizza con “Baby driver – Il genio della fuga” una divertente commedia d’azione con sfumature da heist-movie, che regala subito uno spettacolare incipit tra fughe e inseguimenti da parte della polizia e un curioso piano sequenza a presentazione del protagonista, Baby.

Edgar Wright riconferma dunque e porta avanti il suo stile ipercinetico, all’interno di un film che riesce, nonostante le contenute vette d’ambizione, a mantenere il ritmo (soprattutto quello della musica) e il divertimento e a trovare un tono equilibrato tra una convenzionale action-comedy e la revisione in chiave ironica del genere. Funziona discretamente il continuo mix di generi che “Baby driver – Il genio della fuga” tenta di offrire tra battute, love-story e dramma: Wright mantiene comunque un’atmosfera scanzonata e un ritmo leggero, attraverso una regia dinamica e dai vezzi stilistici controllati. E tra le numerose scene azzeccatissime e una colonna sonora piena zeppa di pezzi pop / rock, il film può contare anche su un ottimo cast: dal divertente Baby di Ansel Elgort fino alla parata di star impegnate in ruoli minori e alla bella e brava Lily James nella parte di Debora, destinataria dell’interesse amoroso del protagonista. “Baby driver – Il genio della fuga” si rivela dunque un’opera affatto pretenziosa, ma con il merito di possedere un’identità ben definita e mai derivativa, forte di una sceneggiatura ben calibrata (che in parte ricorda una versione volutamente “scemotta” di “Drive” di Nicolas Winding Refn), ma che riesce attraverso il genere d’azione a parlare anche di sentimenti, senza trascurare il lato puramente emotivo.

Voto dell’autore:4.0 / 5

Loading...
  • diego

    Film che raggiunge tutti i suoi obiettivi. Wright dimostra di essere uno dei registi più adatti per questo genere di opere. Ho trovato la visione leggera, divertente e piena di ottimi spunti. La regia sempre equilibrata riesce a farsi apprezzare in diverse situazioni. La sceneggiatura che ha il merito di non prendersi mai troppo sul serio risulta frizzante regalando un ritmo sempre incalzante a tutta l’opera. Bene il cast che lavora in equilibrio con gli attori bravi a caratterizzare per bene il loro personaggio. voto 3.5/5 da vedere.