Bad teacher - Una cattiva maestra - Recensione


Voto staff filmedvd

Film considerato passabile
sulla base di 2 voto/i
3.00/5

Bad Teacher - Una cattiva maestra

RANKING
2000° su 2562 in Generale
328° su 453 in Commedia
20111 h 32 min
Trama

Elizabeth Halsey è un’insegnante egocentrica, arrivista, volgare e poco interessata al suo lavoro. L’unico vero amore della sua vita sono i soldi e tutto ciò che con essi si può comprare, da una macchina di lusso ad una operazione chirurgica per accaparrarsi qualche ricco scapolo un po’ stolto. Ma sarà sempre così? A volte anche chi insegna può imparare qualcosa...

Metadata
Regista Jake Kasdan
Titolo originale Bad Teacher
Data di uscita 2 Settembre 2011
Nazione U.S.A.
Durata 1 h 32 min
Attori
Cast: Jason Segel, Cameron Diaz, Justin Timberlake, Lucy Punch, Phyllis Smith, John Michael Higgins, Jillian Armenante, Dave Allen, Matthew J. Evans, Kaitlyn Dever, Igal Ben Yair, Aja Bair, Andra Nechita, Noah Munck, Molly Shannon, Kathryn Newton
Trailer
Bad teacher - Una cattiva maestra

Abbandonata la figura del professore John Keating che salta sui bianchi per insegnare ai suoi studenti a vivere, ecco che il cinema americano ci propone un film dove l’insegnamento è completamente l’opposto. Minigonna mozzafiato, tacco dodici, labbra rosso fuoco e una chioma da Barbie: questa è la “Bad teacher” Elizabeth Halsey in tutta la sua superficialità nel film di Jake Kasdan.

Cameron Diaz si diverte da matti atteggiandosi da stronza egocentrica, incapace di provare alcun tipo di interesse per il suo lavoro ma anche per la vita in generale. Masticando da maschiaccio e fumando mariujana nel parcheggio della scuola, Elizabeth non si lascia scappare nessuna cattiva maniera. Il suo amore sfrenato per i soldi basta come pretesto per qualsiasi sregolatezza e cattiveria, per non parlare poi dei suoi metodi di insegnamento così poco ortodossi da diventare il sogno di qualsiasi studente moderno. Non è così che la pensa però la sua rivale in amore e in carriera Amy Squirrel (Lucy Punch), pronta a sfoggiare qualsiasi arma pur di dimostrare quanto Elizabeth sia scorretta. Tra questi due fuochi femminili fa quasi sorridere la figura di Justin Timberlake, che sveste i panni da latin-lover per diventare un insegnante di buonissima famiglia, impacciato ed ipersensibile.

Nonostante l’indubbia bravura degli attori, l’irriverenza sfoggiata in alcune scene non riesce a colpire perfettamente lo spettatore. C’è qualcosa che manca, quel qualcosa fondamentale per trasformare l’accenno di un sorriso in una bella risata fatta con gusto. Non sempre la superficialità di Elizabeth e la sua sfrontata ipocrisia riescono a provocare come si deve; rimangono anch’esse in superficie così come il finale, scontato e prevedibile. Ma alla fine di tutto, il personaggio che davvero vince è quello interpretato da Jason Segel, il professore di educazione fisica che con abile pazienza riesce a conquistare la bella e sfacciata Elizabeth. Perché vince? Perché rimane se stesso fino alla fine e accetta il suo modo di essere senza desiderare nient’altro. Credo proprio che non ci sia insegnamento migliore che questo.

Voto dell’autore:2.8 / 5

The following two tabs change content below.

Ultimi post di Luisa Colombo (vedi tutti)

Loading...