Brivido caldo - Recensione


Voto staff filmedvd

Film considerato da vedere
sulla base di 2 voto/i
4.15/5

Brivido caldo

RANKING
207° su 2562 in Generale
5° su 23 in Noir
19811 h 53 min
Trama

Un avvocato della Florida, Ned Racine, in un’afosa sera d’estate conosce la giovane e bellissima Matty Walker, moglie trascurata di un ricco affarista immobiliare in viaggio di lavoro. Fra Ned e Matty scoppia in breve tempo una passione dirompente; ma quando Edmund, il marito di Matty, è in procinto di tornare a casa, i due amanti si rendono conto di dover risolvere il problema una volta per tutte…

Metadata
Regista Lawrence Kasdan
Titolo originale Body Heat
Data di uscita 16 Giugno 2019
Nazione U.S.A.
Durata 1 h 53 min
Trailer

No trailer added for this movie.

Brivido caldo

Lawrence Kasdan, sceneggiatore di fiducia di George Lucas e Steven Spielberg, esordisce dietro la macchina da presa con “Brivido caldo”, un’intelligente rivisitazione dei classici del noir americano degli Anni ’40. Ambientato in Florida nel corso di una caldissima estate, il film riprende infatti tutti gli stilemi di un genere – il noir, appunto – fortemente basato su una serie di convenzioni stilistiche e narrative per riadattarli secondo un’ottica moderna; il risultato è una pellicola vibrante e coinvolgente, in cui la suspense si amalgama alla perfezione con il torrido erotismo del rapporto fra i due protagonisti (non a caso “Brivido caldo” è costantemente citato come uno dei più importanti thriller erotici nella storia del cinema).

La vicenda del film, nonostante l’ambientazione contemporanea, sembra ricalcata su uno dei romanzi di James M. Cain, con un tipico intrigo a base di delitto e di passione che ricorda da vicino “Il postino suona sempre due volte” e ancor di più “La fiamma del peccato” di Billy Wilder, rispetto al quale “Brivido caldo” rappresenta quasi un remake. Kasdan, però, non cade nell’errore di rievocare in maniera anacronistica i canoni di un genere ormai cristallizzato nel passato; al contrario, li rivitalizza proponendo al pubblico quegli stessi elementi in maniera inedita (ad esempio, mettendo in scena quella sensualità bollente che nei noir del passato rimaneva implicita e sottesa).

Ad una trama avvincente e ricca di colpi di scena, che in più occasioni strizza l’occhio al già citato “La fiamma del peccato” (e i cinefili si divertiranno a cogliere citazioni ed analogie disseminate nel corso del film), si aggiunge poi una brillante coppia di interpreti: William Hurt risulta assai azzeccato nei panni dell’avvocato rampante e donnaiolo, ma è la bionda Kathleen Turner, attrice televisiva qui al suo debutto sul grande schermo, a dominare la pellicola con la sua irresistibile carica erotica, dando vita ad un’intrigante femme fatale degna della miglior tradizione del genere. Ottima colonna sonora di John Barry.

Voto dell’autore:4.2 / 5

The following two tabs change content below.
Loading...