Contagion - Recensione


Voto staff filmedvd

Film considerato da vedere
sulla base di 1 voto/i
3.90/5

Contagion

RANKING
550° su 2562 in Generale
28° su 153 in Thriller
20111 h 45 min
Trama

Una turista internazionale mette la mano nella ciotola dei salatini di un aeroporto prima di dare la sua carta di credito al cameriere. Una riunione d’affari inizia con un giro di strette di mani. Un uomo tossisce a bordo di un autobus affollato... Un solo contatto, un solo istante, ed il virus letale viene trasmesso. Quando Beth Emhoff torna a Minneapolis dopo un viaggio d’affari ad Hong Kong, quello che pensava fosse solo un banale jet lag è invece il contagio di un virus.

Metadata
Titolo originale Contagion
Data di uscita 9 Settembre 2011
Durata 1 h 45 min
Attori
Cast: Matt Damon, Gwyneth Paltrow, Kate Winslet, Jude Law, Marion Cotillard, Laurence Fishburne, Bryan Cranston, Sanaa Lathan, Jennifer Ehle, Daria Strokous, Anna Jacoby-Heron, Enrico Colantoni, Demetri Martin, Nathan Geist, Jamie Newell
Trailer
Contagion

Presentato fuori concorso alla 68ª Mostra del Cinema di Venezia, “Contagion” segna il ritorno del regista premio Oscar Steven Soderbergh al cinema mainstream dopo un documentario ed un film sperimentale uscito solo in rete. E lo fa accompagnato da un cast stellare composto da Jude Law, Matt Damon, Marion Cotillard, Kate Winslet, Gwyneth Paltrow e Laurence Fishburne, impegnati nel film in una lotta ad un terribile virus che rischia di falcidiare pesantemente la popolazione mondiale.

Un elemento che si nota fin dall’inizio del film è il taglio realistico che Soderbergh imprime alla narrazione e la vastità tematica e geografica della vicenda. Lo script difatti, al cui sviluppo hanno lavorato anche un gruppo di consulenti scientifici, mostra in toto tutto ciò che implica, o potrebbe implicare se di portata particolarmente micidiale, una epidemia, muovendosi con disinvoltura fra i più svariati angoli del mondo, dalla Cina fino agli Stati Uniti. Durante la visione si assiste così sia ad interessanti nozioni sulla formazione e trasmissione dei virus, sia ad efficaci sottolineature su fenomeni speculativi (come quelli delle industrie farmaceutiche o di alcuni nuovi profeti che predicano nel mondo della rete) e sociologici, visto che, come si sa, l’uomo quando vede la propria esistenza in pericolo può arrivare a fare l’impensabile. Il tutto poi si trova incastonato in uno spettacolo cinematografico di ottimo livello che gode di una regia sobria e attenta, un montaggio calibrato ed una calzante colonna sonora, che alimentano continuamente un profondo senso di angoscia trascinandoci in un incubo che ha connotati più che reali.

Alla fine del film si esce dalla sala abbastanza preoccupati e con la paura di incontrare una persona che tossisce. In fondo le malattie infettive non sono un pericolo così lontano dal nostro vivere quotidiano, e Soderbergh è bravo ad illustrare ed articolare questo concetto. Ottimo e ben orchestrato il cast.

Voto dell’autore:3.9 / 5

The following two tabs change content below.
Chi sono? Bella domanda sicuramente meglio della risposta che vi riporto di seguito. Sono un ragazzo di 32 anni di professione Ingegnere, appassionato soprattutto di cinema e che ha trovato nel collezionare i Dvd il più naturale sfogo alla sua passione. Nel tempo libero non c'è attività che superi il guardarmi un bel film sopra una comoda poltrona (forse solo una partita di calcetto).

Ultimi post di Manuel Celentano (vedi tutti)

Loading...