Gangster squad - Recensione


Voto staff filmedvd

Film considerato passabile
sulla base di 3 voto/i
2.80/5

Gangster Squad

RANKING
2187° su 2562 in Generale
689° su 732 in Drammatico
20131 h 53 min
Trama

Mickey Cohen, ex pugile, è uno spietato gangster di Los Angeles che in poco tempo è riuscito a prendere il controllo della città grazie a guadagni illeciti, favoreggiamento della prostituzione, traffico di sostanze stupefacenti e d’armi. Siamo nel 1949, e la seconda guerra mondiale sembra aver segnato profondamente l’animo della polizia, ormai corrotta e in preda al caos più totale. Ma non è così per il sergente John O’Mara: incaricato dal nuovo capo della polizia William Parker di formare una piccola squadra con il compito di sabotare i piani del perfido Cohen, O’Mara farà di tutto per salvaguardare la città che lui e sua moglie Connie tanto amano…

Metadata
Regista Ruben Fleischer
Titolo originale Gangster Squad
Data di uscita 21 Febbraio 2013
Nazione U.S.A.
Durata 1 h 53 min
Attori
Cast: Sean Penn, Ryan Gosling, Emma Stone, Josh Brolin, Nick Nolte, Giovanni Ribisi, Josh Pence, Frank Grillo, Anthony Mackie, Robert Patrick, Michael Peña, Mireille Enos, Sullivan Stapleton, Holt McCallany, Wade Williams, James Landry Hébert, Ambyr Childers, Mick Betancourt, Mac Brandt, Brandon Molale, Michael Papajohn, Jeff Wolfe, Anthony Molinari, Austin Highsmith, Neil Koppel, Jack McGee, Evan Jones, James Carpinello, Troy Garity, Austin Abrams, John Aylward, Dennis Cockrum, Jack Conley, Yvette Tucker, Derek Mears, Jonny Coyne, Eva La Dare, Riel Paley, Jon Polito
Trailer
Gangster squad

Ruben Fleischer è il regista di “Gangster squad”, una pellicola del filone gangster-movie che racconta gli sforzi della polizia di Los Angeles nel contrastare il potere di uno dei più temibili boss mafiosi della storia americana, Mickey Cohen. Il film è basato sull’omonimo libro dello scrittore e giornalista del Los Angeles Times Paul Lieberman: un romanzo incentrato su quella che l’autore stesso ha definito come “la battaglia per Los Angeles”. Per questo suo terzo lungometraggio, Fleischer cerca di imitare gli antichi e memorabili fasti de “Gli intoccabili” di Brian De Palma: purtroppo, però, “Gangster squad” è di qualità nettamente inferiore, rivelandosi un pessimo film d’azione ambientato in una Los Angeles ricca di cliché, ricostruita mediante scenografie irrealistiche e fin troppo artificiose.

Ma i pacchiani sfondi delle avventure dei personaggi interpretati da Sean Penn & company, e l’abuso da parte del regista della slow-motion, contribuiscono solo in minima parte alla mancata riuscita della pellicola. Difatti il cast stellare, formato da Josh Brolin, Ryan Gosling, Emma Stone (gli ultimi due già colleghi in “Crazy, stupid, love”) e dal già citato Sean Penn, in questo caso non riesce proprio a brillare: i personaggi da loro interpretati non sono sviluppati adeguatamente, e la possibilità di approfondire i trascorsi dei protagonisti viene bruciata all’istante per lasciare spazio ad un’eccessiva quantità di violenza. La ciliegina sulla torta è rappresentata dagli imbarazzanti dialoghi scritti per il sergente John O’Mara (Josh Brolin), infarciti fino all’eccesso di uno pseudo-linguaggio da gangster che farebbe impallidire persino il fan più accanito del genere.

E non va meglio nemmeno a Sean Penn, lontano anni luce dalla favolosa interpretazione di Harvey Milk: nonostante il grande impegno dimostrato sul set, il suo Mickey Cohen, più che un boss mafioso, ricorda un isterico bambino viziato. “Gangster squad” risulta dunque un film superficiale, che sembra quasi scimmiottare i lungometraggi del filone gangster interpretati in passato da attori come Humphrey Bogart e James Cagney: il cast talentuoso ma fuori forma, i meravigliosi costumi e la luminosa fotografia lo rendono un prodotto pregevole sulla carta e dal punto di vista tecnico, ma oltre l’involucro “Gangster squad” rimane un film povero d’anima.

Voto dell’autore:2.7 / 5

The following two tabs change content below.

Ultimi post di Giulia Crucitti (vedi tutti)

Loading...