Good kill - Recensione


Voto staff filmedvd

Film considerato passabile
sulla base di 3 voto/i
2.83/5

Good kill

RANKING
2183° su 2562 in Generale
19° su 19 in Guerra
20151 h 44 min
Trama

Tommy Egan è un maggiore dell'aeronautica militare statunitense a cui è stato assegnato il compito di guidare un equipaggio da terra per pilotare a distanza i droni nella guerra al terrorismo in Medio Oriente. Tommy ha così la possibilità di tornare dalla sua famiglia ogni sera, senza però poter realmente combattere nei cieli, a bordo di un vero aereo...

Metadata
Regista Andrew Niccol
Titolo originale Good Kill
Data di uscita 25 Febbraio 2016
Nazione Stati Uniti
Durata 1 h 44 min
Trailer

No trailer added for this movie.

Good kill

In questo suo quarto lavoro da regista, “Good kill”, presentato in concorso alla 71° Mostra di Venezia, Andrew Niccol cambia genere e, dopo aver spaziato e mescolato thriller e fantascienza con alterne fortune (“In time” e “Lord of war”), lo sceneggiatore di “The Truman Show” si cimenta con un tema assolutamente attuale come la cosiddetta “guerra dei droni”, ovvero la metodologia utilizzata dagli Stati Uniti nella lotta al terrorismo: attaccare i talebani, o chiunque sia reputato una minaccia per l’America, attraverso dei velivoli comandati direttamente da un abitacolo, in questo caso da Las Vegas. Bisogna sottolineare come gli ingredienti di partenza avessero un ottimo potenziale: realizzare un film di guerra che racconta come una grossa percentuale delle azioni e dei raid militari statunitensi in Afghanistan o in altri paesi sia costituita da attacchi a distanza, e non da terra, per favorire una maggiore sicurezza per i piloti è un’idea assolutamente interessante.

Niccol lancia un’accusa, nemmeno troppo velata, nei confronti della politica estera attuata da Barack Obama, e lo fa attraverso lo stato d’animo, la depressione e i sensi di colpa del personaggio interpretato da Ethan Hawke. Al di sotto della forte crisi che colpisce il maggiore Egan, costretto a terra da un lavoro che non gli permette più di essere quello che è, ovvero un pilota, si nasconde la profonda critica nei confronti di missioni di guerra più simili a operazioni militari alla “Call of duty”, nonostante il maggiore capo dichiari durante un discorso alle nuove reclute che “qui non stiamo giocando con una fottuta Play Station”. In realtà è proprio questa banalizzazione del dramma bellico, questo potere di natura codarda, ad essere al centro dell’attenzione del regista e del maggiore Egan: una figura nella quale troviamo tutte le cicatrici emotive che si possono riscontrare quando non si è prima linea, quando la tragedia della guerra diventa un gioco al gatto con il topo e il gatto ha tutti i vantaggi possibili, mentre l’unico pericolo che puoi correre non è quello di essere abbattuto nel “gioco delle parti” consapevole consumato sul campo o nei cieli di una battaglia, ma piuttosto che l’aria condizionata del tuo ufficio formato X-Box si rompa o che il caffè bollente ti si rovesci sulla divisa.

Tanti ingredienti tuttavia sfruttati male da un cinema americano che sembra incapace, in queste occasioni, di affrancarsi da determinati e stupidi cliché narrativi: dalla giovane e bella moglie che non capisce (e nemmeno si sforza di capire) il marito perché preoccupata di una lezione in palestra saltata o di desideri sessuali frustrati dal distaccato coniuge, e che anzi si inviperisce quando lui la accusa di tradirla, salvo poi lasciarlo solo all’apice del suo momento di difficoltà, passando per la collega gatta morta, fino ai classici monologhi patriottici e nazionalistici che Hollywood in questi casi non si fa mai mancare. Frasi fatte, dialoghi insipidi e farraginosi da “Top Gun” in crisi e un finale che fa precipitare ulteriormente ogni minima possibilità di riuscita: “Good kill” si rivela purtoppo un altro di quei film che partono da una solida base per poi rimanere invischiati in quei maledetti circoli viziosi di irritante scontatezza.

Voto dell’autore:2.5 / 5

The following two tabs change content below.

Ultimi post di Davide Sica (vedi tutti)

Loading...