Hesher è stato qui - Recensione


Voto staff filmedvd

Film considerato da vedere
sulla base di 1 voto/i
3.80/5

Hesher è stato qui

RANKING
728° su 2562 in Generale
296° su 732 in Drammatico
20101 h 46 min
Trama

In seguito alla perdita della madre in un incidente stradale, T.J. Forney cade in uno stato di depressione. Lui e suo padre Paul, che si riempie di pillole, vanno a vivere con la nonna Madeleine, un'anziana molto distratta. Dopo una discussione con suo padre, T.J. va a scuola passando per un quartiere in costruzione e cade dalla bicicletta. Arrabbiato, lancia un sasso contro il vetro di una casa in costruzione apparentemente disoccupata; in quel momento esce dalla porta un ragazzo, Hesher, che attacca T.J., ma al suono della sirena di un'auto della polizia è costretto a scappare. Sarà l'inizio di una strana amicizia...

Metadata
Regista Spencer Susser
Titolo originale Hesher
Data di uscita 3 Febbraio 2012
Nazione U.S.A.
Durata 1 h 46 min
Trailer
Hesher è stato qui

Cinema e musica rock sono sempre andati a braccetto, non è un mistero. A tutti noi è capitato di vedere film che hanno tentato di incarnare agli occhi del pubblico gli eccessi, la follia, la magia e la libertà che costituiscono la cifra più genuina e riconoscibile del rock: il leggendario “This is Spinal Tap”, il malinconico e trasognato “Quasi famosi”, il sentimentale ed empatico “Alta fedeltà” e il geniale ed eccentrico “Scott Pilgrim vs. the World”, tanto per fare alcuni esempi. Adesso, alla lista se n’è aggiunto un altro che promette bene: si tratta di “Hesher è stato qui”, film diretto da Spencer Susser sull’amicizia tra T.J., un fragile ragazzino che ha appena perso la madre in un incidente stradale, ed Hesher, un giovane metallaro disadattato, burbero e solitario, che sfoggia barba folta e capelli lunghi e ha un dito medio tatuato sulla schiena.

Ad interpretare il personaggio in questione è Joseph Gordon-Levitt, attore ventinovenne che vanta già nel suo curriculum ruoli importanti come quello nel capolavoro di Christopher Nolan “Inception” e nella graziosa commedia romantica “500 giorni insieme”. Ad affiancarlo nel film un’altra grande attrice: Natalie Portman, che abbiamo recentemente apprezzato nello splendido film di Darren Aronofsky “Il cigno nero”. La Portman veste i panni di Nicole, giovane commessa di un supermercato il cui istinto protettivo nei confronti di T.J. la porta a ripetuti scontri con Hesher.

“Hesher è stato qui” è davvero un gran bel film, citazionista a partire dal logo dei Metallica e dal piglio rockettaro che ne anima lo stile globale. La pellicola si crogiola molto bene in una serie di temi molto cari alla commedia indipendente americana: la critica / celebrazione della famiglia disfunzionale a stelle e strisce, l’elogio del lato più selvaggio e gioiosamente “hippie” dell’American lifestyle e un sottotesto di ribellione verso tutto ciò che è ordinario, incasellato, irreggimentato. Un piccolo cult, anche se è ancora presto per dirlo, la cui popolarità si sta via via espandendo a macchia d’olio.

Voto dell’autore:3.8 / 5

The following two tabs change content below.

Ultimi post di Lorenzo Antico (vedi tutti)

Loading...