Star Trek - Into darkness - Recensione


Voto staff filmedvd

Film considerato passabile
sulla base di 3 voto/i
3.47/5

Into Darkness - Star Trek

RANKING
1552° su 2562 in Generale
69° su 133 in Fantascienza
20132 h 12 min
Trama

L’astronave Enterprise viene inviata a sorvegliare un pianeta del sistema Nibiru, abitato da una civiltà primitiva; ma quando Spock si trova in gravissimo pericolo a causa dell’eruzione di un vulcano, il capitano James T. Kirk viola il regolamento pur di salvargli la vita. Tuttavia, a causa della sua avventatezza, Kirk viene rimosso dalla propria posizione e severamente redarguito dall’ammiraglio Christopher Pike…

Metadata
Regista J.J. Abrams
Titolo originale Star Trek Into Darkness
Data di uscita 12 Giugno 2013
Nazione U.S.A.
Durata 2 h 12 min
Attori
Cast: Chris Pine, Zachary Quinto, Zoe Saldana, Karl Urban, Simon Pegg, John Cho, Benedict Cumberbatch, Anton Yelchin, Bruce Greenwood, Peter Weller, Alice Eve, Noel Clarke, Nazneen Contractor, Amanda Foreman, Jay Scully, Jonathan Dixon, Aisha Hinds, Joseph Gatt, Jeremy Raymond, Tony Guma, Kimberly Arland, Sean Blakemore, Nick E. Tarabay, Beau Billingslea, Deep Roy, Anjini Taneja Azhar, Jack Laufer, Katie Cockrell, Kellie Cockrell, Jason Matthew Smith, Chris Hemsworth, Jennifer Morrison, Seth Ayott, Marco Sanchez, Lee Reherman, Scott Lawrence, Usman Ally, Nolan North, James Hiroyuki Liao, Rob Moran, Berit Francis, Akiva Goldsman, Benjamin P. Binswanger, Christopher Doohan, Andy Demetrio, Gianna Simone, Rene Rosado, Jacquelynn King, Long Tran, Ningning Deng, Jodi Johnston, Colleen Harris, Jeff Chase, Monisola Akiwowo, Paul K. Daniel, Ser'Darius Blain, Heather Langenkamp, David C. Waite, Melissa Paulo, Cynthia Addai-Robinson, Drew Grey, Douglas Weng, Charlie Haugk, Max Chernov, Marc Primiani, Jesper Inglis, Jacob Rhodes, Kentucky Rhodes, Anthony Wilson, Eric Greitens, Melissa Steinman, Adam McCann, Jon Orvasky, Gerald W. Abrams, James McGrath, Brian T. Delaney, Arlen Escarpeta, Chris Gardner, Joe Hanna, David Acord, Joe Moses, Kevin Michael Richardson, David Sobolov, Matthew Wood, Fred Tatasciore, Kiff VandenHeuvel, Julianne Buescher, Ellie Newlands, Candice Renee, Audrey Wasilewski, Emily Towers, Gina Hirsch, Bill Hader, Leonard Nimoy, Tom Archdeacon, Jon Lee Brody, Britanni Johnson, Hiram A. Murray
Trailer
Star Trek - Into darkness

A quattro anni di distanza dagli ottimi risultati di critica e di pubblico ottenuti grazie a “Star Trek”, il film che aveva inaugurato l’ennesimo reboot cinematografico ispirato alla serie televisiva cult, e dopo l’apprezzata parentesi di “Super 8” (sempre restando nel campo della fantascienza), il regista e produttore J.J. Abrams è tornato a raccontare le avventure della mitica Enterprise sul grande schermo, questa volta con l’ausilio del 3D, con “Star Trek – Into darkness”, secondo capitolo di una nuova saga che ha saputo conquistarsi da subito il favore degli inossidabili fan di “Star Trek”, quanto quello degli spettatori amanti del genere sci-fi in chiave action. E anche in questa occasione Abrams e soci, forti del successo del precedente capitolo, non hanno badato a spese, con un budget di quasi 200 milioni di dollari, un’imponente produzione che ci offre i suggestivi scenari di metropoli futuristiche e il fondamentale apporto degli effetti speciali realizzati da Industrial Light & Magic.

Ancora una volta, la narrazione si regge essenzialmente sull’efficace dualismo fra i protagonisti storici dell’universo di “Star Trek”: il capitano James Kirk (Chris Pine), ribelle, impulsivo e poco incline a rispettare la disciplina, e il suo partner dalle aguzze orecchie Spock (Zachary Quinto), al contrario inesorabilmente ligio al dovere e quasi per nulla incline ad esprimere emozioni e stati d’animo. Il fulcro principale del film risiede proprio nella tormentata amicizia fra Kirk e Spock, profondamente legati l’uno all’altro nonostante i differenti codici morali che li guidano. La parte del villain di turno, ovvero il bieco ed infido Khan, è affidata all’attore inglese Benedict Cumberbatch, il quale riesce a conferire carisma anche ad un personaggio nel complesso sotto le righe e non particolarmente accattivante, mentre fra le new-entry troviamo pure Alice Eve nel ruolo (assai più fiacco e decorativo) della scienziata Carol Marcus.

Senza troppe pretese di originalità, né tantomeno con la profondità e il fascino dei cupi cinecomic e della fantascienza onirica di Christopher Nolan, J.J. Abrams si accontenta di costruire un solido e coinvolgente prodotto di intrattenimento che svolge più che degnamente il proprio compito, offrendo due ore di avventure intergalattiche e viaggi spaziali dal ritmo ineccepibile ed evitando di commettere l’errore di scivolare in un’estetica fracassona in un blando stile da videogame (come invece accade puntualmente al collega Michael Bay con la saga di “Transformers”). Il risultato, più che apprezzabile, non mancherà di soddisfare i numerosissimi affezionati di “Star Trek” e dei suoi eroi ormai iconici, senza perdere di vista un senso di modernità nella messa in scena e nell’approccio all’azione e alla spettacolarità. Che altro aggiungere? Lunga vita e prosperità all’Enterprise!

Voto dell’autore:3.7 / 5

The following two tabs change content below.
Loading...