La Torre Nera - Recensione

Voto staff filmedvd

Film considerato passabile
sulla base di 2 voto/i
2.75/5

La Torre Nera

RANKING
1937° su 2198 in Generale
96° su 113 in Fantascienza
20171 h 35 min
Trama

La leggendaria e antica Torre Nera è una costruzione posta al centro dell'universo con il compito di proteggere il mondo dalle forze oscure. Il pistolero Roland Deschain cerca di lottare in difesa della Torre contro Walter Padick, un potente e malvagio stregone che cerca di attuare un piano per distruggere definitivamente la Torre. Dopo aver scoperto l'esistenza del Medio Mondo e della Torre Nera grazie a delle visioni, il giovane Jack Chambers aiuterà Roland nella sua missione prima che sia troppo tardi.

Metadata
Regista Nikolaj Arcel
Titolo originale The Dark Tower
Data di uscita 10 agosto 2017
Nazione Stati Uniti
Durata 1 h 35 min
Trailer

Tratto dalla serie di romanzi della saga “La Torre Nera”, firmata da Stephen King, il film “La Torre Nera” è il primo adattamento cinematografico di una delle più importanti opere dello scrittore americano: una serie iniziata nel 1982 che comprende un totale di otto romanzi, più altre ramificazioni letterarie, tra cui una saga a fumetti. “La Torre Nera” è diretto dal regista danese Nikolaj Arcel e vede nel cast Idris Elba, il premio Oscar Matthew McConaughey e il giovane Tom Taylor. Nikolaj Arcel realizza un action fantasy con sfumature da sci-fi utilizzando due piani narrativi distinti e ambientando la storia in due universi paralleli, ovvero la Terra e il cosiddetto Medio Mondo, il luogo in cui si svolge gran parte della vicenda. Fin dalle prime battute, “La Torre Nera” pare carpire certe atmosfere tipicamente kinghiane: dal contrasto tra la realtà e la fantasia alla presenza di un giovane protagonista con un dono speciale, in lotta contro un mondo che non lo comprende. Dopo aver abbandonato però qualunque tipo di velleità di elaborare un racconto più ambizioso, “La Torre Nera” si adagia ben presto sui toni molto più innocui del cinema young adult, in cui la narrazione da fantasy d’azione vira più su un convenzionale percorso di formazione, non particolarmente esaltante.

Se le interpretazioni del cast si dimostrano discrete e il ritmo narrativo non induce troppo alla noia, “La Torre Nera” rivela le sue più gravi debolezze quando si tratta di sviluppare i rapporti tra i personaggi, soprattutto perché finisce per banalizzare l’estetica e la complessità dell’opera firmata da Stephen King. Così il film di Nikolaj Arcel si accontenta di procedere su una strada un po’ anonima, poco supportato da una scrittura troppo prevedibile, a cui mancano epica e pathos, perfino quando si tratta di rappresentare un’archetipica lotta tra il bene e il male. E se la messa in scena risulta piuttosto canonica, è l’immaginario adottato a deludere maggiormente: un immaginario derivativo e confuso, che mischia atmosfere e suggestioni visive senza assumere una chiara identità. In parte “coming of age”, in parte avventura contro le forze del male, in parte ovvia apologia sull’importanza di avere fiducia e inseguire il proprio destino, “La Torre Nera” si affossa a causa di una sceneggiatura fortemente schematica, preoccupata più di rientrare in un innocuo e dimenticabile cinema per ragazzi che non di proporre qualcosa di davvero interessante.

Voto dell’autore:2.5 / 5

The following two tabs change content below.

Ultimi post di Riccardo Tanco (vedi tutti)

Loading...