Le cronache di Narnia - Il viaggio del veliero - Recensione


Voto staff filmedvd

Film considerato passabile
sulla base di 2 voto/i
3.40/5

Le cronache di Narnia - Il viaggio del veliero

RANKING
1613° su 2562 in Generale
10° su 24 in Fantasy
20101 h 55 min
Trama

Edmund e Lucy Pevensie, con il cugino Eustace, vengono inghiottiti in un quadro e portati a Narnia su una fantastica imbarcazione, e lì si uniscono al re Caspian e al topo guerriero Reepicheep in una missione da cui dipende il destino della stessa Narnia. Vincendo le proprie tentazioni, gli arditi viaggiatori toccano isole misteriose, si scontrano con creature magiche e sinistre e si riuniscono al loro amico e protettore, il "Gran Leone" Aslan...

Metadata
Regista Michael Apted
Titolo originale The Chronicles of Narnia: The Voyage of the Dawn Treader
Data di uscita 17 Dicembre 2010
Nazione Gran Bretagna
Durata 1 h 55 min
Attori
Cast: Skandar Keynes, Georgie Henley, Simon Pegg, Gary Sweet, Arthur Angel, Tilda Swinton, Tony Nixon, Shane Rangi, Colin Moody, Ben Barnes, Will Poulter, Terry Norris, Bruce Spence, Bille Brown, Laura Brent, Anna Popplewell, William Moseley, Liam Neeson, Arabella Morton
Trailer
Le cronache di Narnia - Il viaggio del veliero

Anche il quinto capitolo della celebre saga letteraria di C.S. Lewis “Le cronache di Narnia” prende vita al cinema e, grazie ad un processo di rielaborazione, lo fa nel nuovo formato 3D. Ecco dunque arrivare, dopo i due fortunati predecessori “Il leone, la strega e l’armadio” e “Il principe Caspian” (due libri della serie sono stati saltati), “Il viaggio del veliero” di Michael Apted, che vede protagonisti due dei quattro fratelli Pevensie, i più giovani Edmund e Lucy, a cui si aggiunge il cugino Eustace, chiamati ancora una volta ad incidere sul destino del mondo immaginario di Narnia.

Il film ha subito in fase di produzione varie traversie, con un cambio di regista (Andrew Adamson ha lasciato il posto al veterano Michael Apted, alle prese per la prima volta con un blockbuster) ed un cambio di casa di distruzione, con la Disney che ha mollato a favore della Fox preoccupata dall’ammontare del budget (si parla di quota 140 milioni di dollari). Traversie che comunque non sembrano aver compromesso di molto un prodotto onesto, capace di offrire quel che, come minimo, ci si aspetta (avventura, magia ed effetti speciali), fruibile senza troppe difficoltà anche da chi non ha avuto modo di vedere i precedenti episodi. “Il viaggio del veliero” ha difatti una storia che può vivere da sola, incentrata su uno schema semplice e collaudato: un viaggio per salvare il mondo dal male in cui i protagonisti devono superare tentazioni e pericolosi ostacoli. Niente insomma di troppo elaborato per un film non privo qua e là di diverse forzature, che consente però al regista di viaggiare quasi sempre con il piede sull’acceleratore e che lascia ampio spazio allo sfoggio di ambientazioni fantastiche di grande impatto. A tal proposito vanno menzionati gli ottimi effetti visivi, per i quali il 3D, a dire il vero, ha un peso piuttosto limitato. Veramente ben fatti poi i personaggi non umani, con il simpatico Reepicheep in testa.

Logicamente la scelta di puntare sull’azione schiaccia tutto il resto, con i personaggi e talune tematiche care a Lewis che hanno uno spazio limitato. Ciò comunque non va preso per forza come un difetto, vista la pesantezza di alcuni parallelismi cristiani nel romanzo di riferimento. “Il viaggio del veliero” è un fantasy costruito per intrattenere e talvolta meravigliare, che però, un po’ come per “Il principe Caspian”, tra un po’ di tempo faremo fatica a ricordare.

Voto dell’autore:3.3 / 5

The following two tabs change content below.
Chi sono? Bella domanda sicuramente meglio della risposta che vi riporto di seguito. Sono un ragazzo di 32 anni di professione Ingegnere, appassionato soprattutto di cinema e che ha trovato nel collezionare i Dvd il più naturale sfogo alla sua passione. Nel tempo libero non c'è attività che superi il guardarmi un bel film sopra una comoda poltrona (forse solo una partita di calcetto).

Ultimi post di Manuel Celentano (vedi tutti)

Loading...