L'isola delle coppie - Recensione


Voto staff filmedvd

Film considerato da evitare
sulla base di 1 voto/i
2.40/5

L'isola delle coppie

RANKING
2432° su 2562 in Generale
418° su 453 in Commedia
20091 h 53 min
Trama

Jason e Cynthia, due coniugi che attraversano un momento di crisi del proprio matrimonio, decidono di aderire ad un programma che prevede una terapia per coppie in un lussuosissimo resort di un'isola tropicale. I responsabili del resort offrono alla coppia uno sconto per una comitiva, così, i due decidono di coinvolgere alcuni loro amici, i quali però sono ignari del fatto che per svolgere tutte le altre attività saranno costretti a partecipare alle sedute di terapia...

Metadata
Titolo originale Couples Retreat
Data di uscita 4 Dicembre 2009
Nazione U.S.A.
Durata 1 h 53 min
Attori
Cast: Vince Vaughn, Malin Akerman, Jason Bateman, Kristen Bell, Jon Favreau, Ken Jeong, Kristin Davis, John Michael Higgins, Tasha Smith, Faizon Love, Temuera Morrison, Peter Serafinowicz, Karen David, Carlos Ponce, Kali Hawk, Jean Reno, Alexis Knapp, Gattlin Griffith
Trailer
L'isola delle coppie

Per quantità di attori coinvolti, location scelte e qualità della sceneggiatura, “L’isola delle coppie” è quanto mai approssimabile ad un cinepanettone; aggiungiamoci poi che il film è stato massacrato dalla critica e premiato dal pubblico (più di 100 milioni di dollari negli States) e l’affinità diventa quasi totale. A cambiare però sono il tipo di comicità (siamo nella zona Apatow quando fatica a far ridere) e la struttura, che deve irrimediabilmente condurre ad un lieto fine totalizzante.

Scritto da Jon Favreau (regista di “Iron man”), Vince Vaughn e Dana Fox, e diretto dal praticamente esordiente Peter Billingsley, il film è abbastanza deludente, non sovvertendo le cattive impressioni che già si potevano avere dal trailer. La storia è fin dall’inizio pretestuosa, e ci vogliono pochi minuti per comprendere il cammino di ciascuna coppia coinvolta in questo viaggio. Sul tema delle relazioni sentimentali vengono riciclate solo banalità, e le varie gag, che consistono in particolari prove che dovrebbero testare e consolidare l’affinità di coppia, strappano a malapena qualche sorriso. Ad essere sincero c’è solo una scena veramente divertente, seppure piuttosto grossolana, ed è la lezione di Yoga tenuta da un simpatico frescone nella seconda parte del film.

Gli interpreti non appaiono molto brillanti, difficile anche definire uno che se la cavi meglio degli altri, e non aiutano il già claudicante copione a decollare. Apprezzabili solo le location e la colonna sonora curata da A.R. Rahman, il medesimo compositore del premiatissimo “The millionaire”. Insomma, un film su cui si può sorvolare.

Voto dell’autore:2.4 / 5

The following two tabs change content below.
Chi sono? Bella domanda sicuramente meglio della risposta che vi riporto di seguito. Sono un ragazzo di 32 anni di professione Ingegnere, appassionato soprattutto di cinema e che ha trovato nel collezionare i Dvd il più naturale sfogo alla sua passione. Nel tempo libero non c'è attività che superi il guardarmi un bel film sopra una comoda poltrona (forse solo una partita di calcetto).

Ultimi post di Manuel Celentano (vedi tutti)

Loading...