Minions - Recensione


Voto staff filmedvd

Film considerato passabile
sulla base di 1 voto/i
2.50/5

Minions

RANKING
2361° su 2562 in Generale
83° su 88 in Animazione
20151 h 31 min
Trama

I Minion sono una razza di piccole creature gialle esistite fin dall'inizio della vita sulla Terra; il loro unico scopo nella vita è quello di servire il padrone più cattivo e spietato che si trovi ed essergli fedeli. Dopo aver attraversato la Storia servendo i più cattivi leader, dal T-Rex al Faraone d'Egitto, dal Conte Dracula fino a Napoleone, tutti con pessimi risultati, i Minion si rifugiano in Antartide trovando pace. Ma la loro vita è incompleta senza un padrone: così i Minion Kevin, Stuart e Bob partono verso la New York degli anni '60 per trovare un altro cattivissimo padrone da servire.

Metadata
Titolo originale Minions
Data di uscita 27 Agosto 2015
Nazione Stati Uniti
Durata 1 h 31 min
Trailer
Minions

Era solo questione di tempo prima che gli amatissimi esserini gialli, co-protagonisti e assistenti del perfido Gru nei film “Cattivissimo me” e Cattivissimo me 2”, arrivassero a un film tutto loro. Così ecco che i Minion giungono al cinema con un film dedicato interamente alle loro avventure prima degli eventi conosciuti, in una sorta di prequel / spin-off della serie. Alla regia sempre Pierre Coffin, già regista dei primi due capitoli di “Cattivissimo me”, affiancato da Kyle Balda. Una delle problematiche più interessanti dell’operazione consisteva nel riuscire a rendere dei personaggi volutamente comprimari, basati su un’ironia fulminea, protagonisti assoluti di un film; e “Minions” ovviamente è costretto a ricreare un proprio universo narrativo senza appoggiarsi sulle stesse basi di “Cattivissimo me”, e a differenza dell’originale si dimostra adatto esclusivamente a un preciso pubblico di riferimento, quello infantile.

L’ironia di protagonisti dal linguaggio incomprensibile viene costruita con scene slapstick e sequenze fisiche, aumentando la dose di potenziale comico che i Minion avevano sfoderato con le loro apparizioni precedenti. Ma se la riuscita dei Minion consisteva nell’irrompere sulla scena e spiazzare lo spettatore con momenti di pura anarchia, in “Minions” il “modus operandi” è l’accelerata: un continuo rilancio alla risata e alla gag che però non può essere unico motore per un’opera. E infatti “Minions” rischia di far divertire solo un pubblico di giovanissimi, esaurendo idee e spunti fin da subito e risultando fin troppo monocorde e poco sorprendente. Così la coppia Coffin / Balda cerca di colmare l’abbuffata di gag dei Minion con citazioni della cultura pop, ammiccamenti e strizzatine d’occhio al pubblico più adulto e la presa in giro di una certa cultura nerd contemporanea. Ma paradossalmente a “Minions” mancano l’energia e la forza di un’opera indipendente, a causa del rilancio costante di invenzioni che finiscono per diventare prevedibili, mentre i protagonisti sono rimarcati come elementi più funzionali ad un intermezzo comico da proporre in dosi minori.

Voto dell’autore:2.5 / 5

The following two tabs change content below.

Ultimi post di Riccardo Tanco (vedi tutti)

Loading...