Adèle e l'enigma del faraone - Recensione


Voto staff filmedvd

Film considerato da vedere
sulla base di 2 voto/i
3.65/5

Adele e l'enigma del Faraone

RANKING
1187° su 2562 in Generale
20° su 43 in Avventura
20101 h 45 min
Trama

La sera del 4 novembre 1911 avvengono bizzarri fenomeni a Parigi. Da una delle finestre degli appartamenti di Place des Pyramides si irradia una strana luce e, nei dintorni, uno pterodattilo fuoriuscito dal museo del Jardin des Plantes attacca la vettura che trasporta un'importante figura politica, facendola precipitare nella Senna. Tutta questa serie di eventi è misteriosamente collegata ad Adèle Blanc-Sec, intrepida avventuriera e scrittrice di romanzi d'appendice, che in quel momento si trova in Egitto...

Metadata
Regista Luc Besson
Titolo originale Les Aventures extraordinaires d'Adèle Blanc-Sec
Data di uscita 15 Ottobre 2010
Nazione Francia
Durata 1 h 45 min
Attori
Cast: Louise Bourgoin, Mathieu Amalric, Gilles Lellouche, Philippe Nahon, Grégory Ragot, Jean-Paul Rouve, Jacky Nercessian, Nicolas Giraud, Laure de Clermont-Tonnerre, Gérard Chaillou, Serge Bagdassarian, Claire Pérot, François Chattot, Stanislas De la Tousche, Youssef Hajdi, Mohamed Aroussi, Moussa Maaskri, Mostefa Zerguine, Tonio Descanvelle, Pierre Khorsand, Guillaume Briat, Swann Arlaud, Jean-Louis Barcelona, Max Delor, Patrick Chupin, Philippe Girard, Manu Layotte, Jean-Lou de Tapia, Monique Mauclair, Jean-Pierre Prevotat, Michel Gondoin, Yves Espargilière, Christophe Bouisse, Frédérique Bel, Francis Coffinet, Éric Naggar
Trailer
Adèle e l'enigma del faraone

Dopo essersi completamente dedicato alla trilogia sulle avventure del giovane Arthur, Luc Besson non abbandona le atmosfere fantastiche, portando questa volta sul grande schermo l’adattamento cinematografico di un popolare fumetto di Jacques Tardi, ovvero “Adèle e l’enigma del faraone”. In modo scanzonato, allegro e infarcito del più classico umorismo francese, ci vengono narrate le vicende di una audace, sensuale e a volte irriverente avventuriera, Adèle, capace, districandosi tra le piramidi egiziane e le vie di Parigi, di risvegliare creature e personaggi appartenenti ad epoche passate.

Erano parecchi anni che il regista francese sognava l’idea di creare un’opera (costata circa 31 milioni di euro) basata su questa graphic novel, e fortunatamente, dopo il non brillante lavoro svolto con “Arthur e la vendetta di Maltazard”, Besson riesce a regalarci un cinema assolutamente godibile. Il suo entusiasmo nei confronti dell’opera si avverte ed è benefico per il racconto, sempre frizzante grazie all’inserimento di personaggi simpatici, carismatici e caratterizzati come se fossero dei veri e propri fumetti. Diverse le gag divertenti presenti nella sceneggiatura, sempre opera di Besson, condite da un umorismo talvolta macabro e macchiettistico che si fonde bene con le atmosfere armoniose ed intense di una Parigi dei primi anni del ‘900, affascinante ed eccessiva.

Note positive arrivano anche dal cast, che vede fra le sue fila un attore del calibro di Mathieu Amalric, memorabile interprete de “Lo scafandro e la farfalla”, e Louise Bourgoin, tanto bella quanto brava nel rendere il suo personaggio affascinante e simpatico al tempo stesso. Per concludere, Besson riesce nell’intento di creare un’opera di puro intrattenimento per famiglie, capace di regalare alcuni spunti del tutto originali, mettendoci molto del proprio stile. Un passo avanti per il regista dopo le ultime e forse anche meritate critiche negative.

Voto dell’autore:3.6 / 5

The following two tabs change content below.

Ultimi post di Diego Uberti (vedi tutti)

Loading...