Nudi e felici - Recensione


Voto staff filmedvd

Film considerato passabile
sulla base di 1 voto/i
2.70/5

Nudi e felici

RANKING
2277° su 2562 in Generale
385° su 453 in Commedia
20121 h 38 min
Trama

George e Linda Gergenblatt sono una coppia di vecchia data di newyorkesi stressati. Nel momento in cui George perde il lavoro si ritrovano con un'unica opzione: andare a stare dal terribile fratello di George ad Atlanta. Nel tragitto George e Linda incappano in Elysium, una comunità idilliaca popolata da personaggi colorati che affrontano la vita secondo una prospettiva diversa. Soldi? Non comprano la felicità. Successo? Non ce n'è bisogno. Vestiti? Solo chi ne ha voglia. Che possa essere Elysium ciò di cui George e Linda hanno bisogno per ripartire? O cambiare prospettive creerà più problemi di quanti sarà in grado di risolverne?

Metadata
Regista David Wain
Titolo originale Wanderlust
Data di uscita 10 Agosto 2012
Nazione U.S.A.
Durata 1 h 38 min
Attori
Cast: Paul Rudd, Jennifer Aniston, Justin Theroux, Malin Akerman, Lauren Ambrose, Joe Lo Truglio, Alan Alda, Kathryn Hahn, Ken Marino, Jordan Peele, Kerri Kenney-Silver, Michaela Watkins, Patricia French, Jessica St. Clair, Todd Barry, Linda Lavin, David Wain, Michael Showalter, Michael Ian Black, Zandy Hartig, Keegan-Michael Key, Mather Zickel, Ray Liotta
Trailer
Nudi e felici

Dopo l’ottimo successo di “Role models” del 2008, il regista David Wain assolda di nuovo il suo attore feticcio Paul Rudd per un’altra commedia, “Nudi e felici”, affiancandogli questa volta un volto notissimo come quello di Jennifer Aniston. La storia è semplice: una coppia in cerca di lavoro si imbatte per caso in una comunità hippy che, con il proprio stile di vita alternativo, li farà crescere sia come persone che come partner. Detta così ci si possono già immaginare le scontate gag del caso, tipo allucinazioni, imbarazzi per nudità e amore libero, i contrasti fra vita di città e di campagna…

Ecco, il buon Wain in tal senso non delude, proponendo tutto quello che ci si può aspettare da una situazione del genere, senza nemmeno cercare di sorprendere con qualche trovata politicamente scorretta come tipico per i prodotti di casa Judd Apatow (produttore e regista di “Molto incinta” e “40 anni vergine”). Alla banalità della comicità, rispetto alla quale si salvano solo qualche battuta qua e là e la simpatia di alcuni personaggi macchiette, si aggiunge poi la banalità della spicciola morale che fa capolino nel corso della vicenda: recuperare l’importanza delle relazioni umane, partendo in primis dal proprio partner e del rapporto con la natura, un messaggio insomma non proprio originale.

Gli interpreti non si comportano male, anche se Paul Rudd continua a rimanere quell’attore comico non convincente al 100% che si era già dimostrato nei film passati. La comunità hippy protagonista ha il suo intrinseco fascino ma, come già detto, risulta alquanto stereotipata (poi non si capisce bene come facciano a campare). “Nudi e felici” è alla fine tutto quello che ci si aspetta da un prodotto del genere, tanto da non richiedere necessariamente una visione.

Voto dell’autore:2.7 / 5

The following two tabs change content below.
Chi sono? Bella domanda sicuramente meglio della risposta che vi riporto di seguito. Sono un ragazzo di 32 anni di professione Ingegnere, appassionato soprattutto di cinema e che ha trovato nel collezionare i Dvd il più naturale sfogo alla sua passione. Nel tempo libero non c'è attività che superi il guardarmi un bel film sopra una comoda poltrona (forse solo una partita di calcetto).

Ultimi post di Manuel Celentano (vedi tutti)

Loading...