Parto col folle - Recensione


Voto staff filmedvd

Film considerato passabile
sulla base di 2 voto/i
3.25/5

Parto col folle

RANKING
1805° su 2562 in Generale
275° su 453 in Commedia
20101 h 40 min
Trama

Peter Highman diventerà padre per la prima volta. La moglie Sarah, infatti, sta per mettere al mondo il loro primo figlio e Peter ha cinque giorni per raggiungerla prima del grande evento. Quando sta per prendere il volo per Atlanta, che dovrebbe riportarlo a casa, conosce l'aspirante attore Ethan Tremblay, che riesce a convincere Peter a compiere il viaggio in auto insieme a lui. Questo si trasformerà in una vera e propria avventura on the road attraverso il paese, che porterà alla distruzione di diversi veicoli, a numerose amicizie e soprattutto all'esaurimento della pazienza di Peter.

Metadata
Regista Todd Phillips
Titolo originale Due Date
Data di uscita 28 Gennaio 2011
Nazione U.S.A.
Durata 1 h 40 min
Attori
Cast: Zach Galifianakis, Robert Downey Jr., Michelle Monaghan, Jamie Foxx, Juliette Lewis, Danny McBride, RZA, Matt Walsh, Brody Stevens, Jakob Ulrich, Naiia Ulrich, Todd Phillips, Bobby Tisdale, Nathalie Fay, Sharon Conley, Keegan-Michael Key
Trailer
Parto col folle

Dopo il grande successo di “Una notte da leoni”, il regista Todd Phillips non abbandona il genere della commedia e neanche il simpatico attore Zach Galifianakis, cercando di fare nuovamente centro con questo “Parto col folle”, che vede come co-protagonista di Galifianakis “Iron Man” Robert Downey Jr. A differenza del film di due anni fa però pubblico e critica si sono divisi e l’opera, se da una parte si è rivelata un discreto successo commerciale (200 milioni di dollari incassati a fronte di 60 milioni spesi), dall’altra ha lasciato indifferenti gli addetti ai lavori. La realtà è che “Parto col folle” è la classica commedia che si fa fatica a definire brutta ma che dà la sensazione di non far ridere quanto potrebbe.

La storia di questi due individui così antitetici che si ritrovano a dover fare un lungo viaggio assieme non è certo uno spunto originale, e viene subito alla memoria, naturalmente a chi ha avuto modo di vederlo, il cult degli anni ’80 “Un biglietto in due”. Un pietra di paragone pesante che difatti alla lunga schiaccia Todd Phillips, che nonostante le carte sul tavolo inizialmente ben disposte (i due personaggi principali hanno un bel potenziale) non riesce a sviluppare un intrattenimento capace di divertire con continuità, peccando di incisività e cinismo. Il finale a tal proposito è completamente assente di entrambi gli elementi, rifugiandosi in un mare di sentimentalismi a buon mercato.

Alla fine gran parte delle scene divertenti erano quelle già visibili nel trailer, e si può facilmente intuire come questa non sia certo una cosa positiva. Simpatici i due interpreti ma, come detto, sono limitate le gag in cui possono misurarsi. Piacevole infine la colonna sonora, per un buddy-movie che sembra viaggiare col freno a mano tirato nonostante tutti i kilometri che devono affrontare i due protagonisti.

Voto dell’autore:3 / 5

The following two tabs change content below.
Chi sono? Bella domanda sicuramente meglio della risposta che vi riporto di seguito. Sono un ragazzo di 32 anni di professione Ingegnere, appassionato soprattutto di cinema e che ha trovato nel collezionare i Dvd il più naturale sfogo alla sua passione. Nel tempo libero non c'è attività che superi il guardarmi un bel film sopra una comoda poltrona (forse solo una partita di calcetto).

Ultimi post di Manuel Celentano (vedi tutti)

Loading...