Pets - Vita da animali - Recensione


Voto staff filmedvd

Film considerato passabile
sulla base di 1 voto/i
2.50/5

Pets - Vita da animali

RANKING
2282° su 2477 in Generale
80° su 85 in Animazione
20161 h 38 min
Trama

Max è un cane domestico che vive felicemente a New York assieme alla sua padrona Katie. La vita di Max cambia completamente quando Katie porta a casa Duke, un altro cane, con cui nasce un'antipatia reciproca. Una serie di imprevisti però costringeranno Max e Duke e ad allearsi per ritrovare la via di casa, sfuggendo a una banda di animali reietti abbandonati dagli umani.

Metadata
Titolo originale The Secret Life of Pets
Data di uscita 6 ottobre 2016
Nazione Stati Uniti
Durata 1 h 38 min
Attori
Cast: —
Trailer
Pets - Vita da animali

Uscito nei cinema americani nel luglio 2016 e presentato in anteprima alla 73° Mostra del Cinema di Venezia nella sezione “Cinema nel giardino”, Pets – Vita da animali” è il nuovo film d’animazione della Illumination Entertainment, diretto da Chris Renaud (già regista dei due capitoli di “Cattivissimo me” e di “Minions”) in coppia con Yarrow Cheney. Dopo aver realizzato la saga di “Cattivissimo me” e lo spin-off “Minions”, la Illumination Entertainemt abbandona il franchise che l’ha resa famosa per dedicarsi a una commedia d’animazione ambientata nel mondo degli animali. Con il supporto di un 3D notevole anche se non fondamentale, con “Pets – Vita da animali” la Illumination dimostra di aver compiuto un interessante balzo in avanti dal punto di vista tecnico, aumentando la spettacolarità visiva di personaggi e ambienti, come mostra il riuscito incipit panoramico sulla città di New York. Chirs Renaud e Yarrow Cheney fanno di “Pets – Vita da animali” una commedia d’avventura che gioca a inanellare sequenze rocambolesche e interessanti dal punto di vista creativo e strutturalmente complesse, realizzando una sorta di inseguimento / fuga e ricerca in giro per New York con pochissime soste (elementi di miglioria rispetto alla saga dedicata ai “Minions”).

“Pets – Vita da animali” non si fa mancare, in maniera anche piuttosto sorprendente, caratteristiche visivamente poco concilianti e in controtendenza rispetto al pubblico di riferimento, come la rappresentazione poco felice degli animali reclusi nelle fogne (che come background sembrano la versione animale della banda di cattivi di “Toy story 3”) o certi squarci inquietanti assieme ad altri più surreali, come il particolare viaggio nella fabbrica di salsicce compiuto dai due protagonisti Max e Duke. Purtroppo “Pets – Vita da animali” non sempre riesce a mantenere un livello costante di originalità: alcune gag e situazioni reiterate finiscono per stancare, e nonostante l’accumulo gigantesco di personaggi, quasi nessuno sfugge allo stereotipo un po’ superficiale, andando incontro alla risata facile e all’ammiccamento al pubblico più giovane. E il problema maggiore risiede in una sceneggiatura debole e tiratissima, che non evita svolte prevedibili e derivative e finisce per mandare all’aria qualunque intento da film “fuori schema”, preferendo appoggiarsi su un rassicurante racconto d’amicizia con annesso messaggio di amore e rispetto reciproco tra animali ed esseri umani.

Voto dell’autore:2.5 / 5

The following two tabs change content below.

Ultimi post di Riccardo Tanco (vedi tutti)

Loading...