Piume di struzzo - Recensione


Voto staff filmedvd

Film considerato da vedere
sulla base di 2 voto/i
3.60/5

Piume di struzzo

RANKING
1260° su 2562 in Generale
162° su 453 in Commedia
19961 h 57 min
Trama

Armand Goldman e Albert sono una coppia omosessuale che da vent'anni gestisce un locale in Florida, "The birdcage" ("La gabbia degli uccelli"); Albert è anche la stella di punta del locale, conosciuta al pubblico con il nome di Starina. Una sera irrompe nella loro casa Val, frutto dell'unica relazione eterosessuale di Armand: il ragazzo informa il padre del suo imminente matrimonio con la fidanzata Barbara. Ma la ragazza è figlia di Kevin Keeley, un importante senatore repubblicano dall'animo bigotto e conservatore...

Metadata
Regista Mike Nichols
Titolo originale The Birdcage
Data di uscita 1 Gennaio 1001
Nazione Stati Uniti
Durata 1 h 57 min
Attori
Cast: Robin Williams, Gene Hackman, Nathan Lane, Dianne Wiest, Grant Heslov, Hank Azaria, Dan Futterman, Calista Flockhart, Christine Baranski, Tom McGowan
Trailer

No trailer added for this movie.

Piume di struzzo

Diretto dal regista plurinominato all’Oscar Mike Nichols, che conquistò la statuetta con il cult “Il laureato”, “Piume di struzzo” è il secondo adattamento cinematografico dell’opera teatrale francese “Le cage aux folles” di Jean Poiret, nonché il primo hollywoodiano, visto che il precedente fu la co-produzione franco-italiana “Il vizietto”, con la coppia Ugo Tognazzi / Michel Serrault, datato 1978. Questa volta ad interpretare i due protagonisti omosessuali sono Robin Williams, grande trasformista ma sapientemente usato da Nichols per la parte più sobria della coppia, ovvero Armand, e Nathan Lane, che interpreta invece il docile Albert.

Accolto ottimamente da critica e pubblico (30 milioni di dollari di budget per un incasso di ben 185 milioni), il film di Nichols poggia su una solida sceneggiatura di Elaine May, che ripropone il canovaccio dell’originale cambiandone però luogo (siamo in Florida) ed epoca, ovvero gli anni ’90. Nichols sfugge agli stereotipi, restituendo il ritratto di una normalissima coppia di amanti alla prese con le comuni difficoltà di una relazione logorata dal trascorrere degli anni: un ritratto dall’ironia misurata e giocata sui tempi delle commedie degli anni d’oro, ripercorrendo in maniera inversa la strada di un classico come “Indovina chi viene a cena?”. I due interpreti principali, dal canto loro, sono abili nell’evitare di scadere nella caricatura, facendo emergere la grande umanità e generosità dei propri personaggi, soprattutto nella scelta di assecondare il volere del loro figlio Val, che li vorrebbe “etero” per una sera.

Alla berlina viene messo invece il mondo rappresentato dai futuri suoceri di Val, interpretati anch’essi in maniera eccellente da un sornione Gene Hackman e da una simpatica Dianne Wiest, forse volutamente più caricaturali degli stessi due protagonisti. Il film però pecca leggermente nel ritmo, e i 117 minuti di durata non sono del tutto giustificati; inoltre il finale sembra un po’ tirato via e troppo conciliante. “Piume di struzzo” rimane comunque una gradevole commedia, ben interpretata e ben diretta, su un tema che non ha perso di certo attualità.

Voto dell’autore:3.5 / 5

The following two tabs change content below.
Chi sono? Bella domanda sicuramente meglio della risposta che vi riporto di seguito. Sono un ragazzo di 32 anni di professione Ingegnere, appassionato soprattutto di cinema e che ha trovato nel collezionare i Dvd il più naturale sfogo alla sua passione. Nel tempo libero non c'è attività che superi il guardarmi un bel film sopra una comoda poltrona (forse solo una partita di calcetto).

Ultimi post di Manuel Celentano (vedi tutti)

Loading...