Quel che sapeva Maisie - Recensione


Voto staff filmedvd

Film considerato da vedere
sulla base di 2 voto/i
3.65/5

Quel che sapeva Maisie

RANKING
1187° su 2562 in Generale
122° su 241 in Sentimentale
20121 h 39 min
Trama

Maisie Elizabeth Beale è una bambina di sei anni che si ritrova a dover convivere con le problematiche di due genitori affatto premurosi: Susanna, una cantante rock ormai non più nel fiore dei suoi anni, e Beale, un uomo d’affari molto più preoccupato del suo lavoro che della sua famiglia. Tra questi due inaffidabili adulti vi sono però le figure positive di Margo e Lincoln, i quali, conquistati dalla dolcezza di Maisie, si occuperanno con amore della bambina.

Metadata
Titolo originale What Maisie Knew
Data di uscita 26 Giugno 2014
Nazione Stati Uniti
Durata 1 h 39 min
Trailer
Quel che sapeva Maisie

In un mondo capovolto dove i bambini sembrano possedere più sensibilità e senno degli adulti, i registi del film “Quel che sapeva Maisie”, Scott McGehee e David Siegel cercano di far aderire lo sguardo della macchina da presa con quello della piccola Maisie, vittima della noncuranza di uno scapestrato nucleo famigliare. Infatti, mentre i genitori si affannano senza soluzione nei loro squilibri quotidiani, a prendersi cura della bambina sono i rispettivi nuovi compagni dei due ex coniugi, Margo e Lincoln, entrambi incastrati in una rete di rapporti effimeri quanto insensati. Nell’intricato gioco degli adulti, gli occhi di Maisie vedranno un mondo fatto di attimi sfumati e incomprensibili e di momenti al contrario chiari e semplici: quelli in cui i sentimenti la porteranno a definire meglio i suoi rapporti con gli altri e a distinguere da tutto il resto l’importanza di volersi bene davvero.

È infatti lo spirito da osservatrice di Maisie a costituire la struttura portante dell’intera pellicola, basata su un romanzo di Henry James. Tutte le sensazioni trasmesse allo spettatore durante lo scorrere del film vengono filtrate dall’innocenza e dalla semplicità della piccola protagonista, che accetta il suo mondo con l’ottimismo tipico dei giovanissimi. Su questo si basa dunque la forza di “Quel che sapeva Maisie”: la purezza e la bellezza di Maisie brillano in contrasto con l’assurdità dei comportamenti delle persone adulte che la circondano. Il tutto è reso ancora più straordinario dall’interpretazione di una bravissima Julianne Moore, versatile e brillante nel ruolo della folle cantante Susanne.

“Quel che sapeva Maisie” si rivela un film delicato e profondo, che non perde il suo ritmo rincorrendo la sventatezza dei personaggi e che sa concedersi ampie pause per riflettere ed addentrarsi nelle pieghe di un dramma che, nonostante l’apparente lieto fine, lascia amaramente esterrefatti. Una sceneggiatura che si tuffa nel dramma umano in cui ognuno indossa una maschera per nascondere i propri colori e il proprio dolore, e dove si avverte l’esigenza di una bellezza che perfino nei rapporti d’amore, sia coniugale che familiare, sembra irrimediabilmente venire meno.

Voto dell’autore:4.0 / 5

The following two tabs change content below.

Ultimi post di Luisa Colombo (vedi tutti)

Loading...