Red Sparrow - Recensione


Voto staff filmedvd

Film considerato passabile
sulla base di 1 voto/i
2.50/5

Red Sparrow

RANKING
2318° su 2515 in Generale
13° su 13 in Spionaggio
20182 h 20 min
Trama

Dominika Egorova è la prima ballerina del Teatro Bolshoi di Mosca e vive assieme alla madre malata Nina. A seguito di un incidente avvenuto durante un'esibizione in cui si frattura la caviglia, Dominika sarà costretta a rinunciare alla sua carriera da ballerina e, sotto la pressione dello zio Vanya, viene arruolata in un corpo speciale dell'esercito russo costituito da letali agenti di spionaggio. Attraverso un difficile allenamento mentale e fisico Dominika diventa una Sparrow, la cui missione è agganciare l'agente della CIA Nathaniel Nash, in contatto con una possibile talpa.

Metadata
Titolo originale Red Sparrow
Data di uscita 1 marzo 2018
Nazione Stati Uniti
Durata 2 h 20 min
Attori
Cast: Jennifer Lawrence, Joel Edgerton, Jeremy Irons, Ciarán Hinds, Matthias Schoenaerts, Joely Richardson, Mary-Louise Parker, Charlotte Rampling, Douglas Hodge, Thekla Reuten, Sakina Jaffrey, Sergei Polunin, Sergej Onopko, Kristof Konrad, Joel de la Fuente, Nicole O'Neill, David Z. Miller, Sasha Frolova, Simon Szabó
Trailer
Red Sparrow

Tratto dal romanzo “Nome in codice: Diva” (in originale “Red Sparrow”), scritto dall’ex agente della CIA Jason Matthews, “Red Sparrow” è il nuovo film diretto dal regista Francis Lawrence, autore di “Costantine”, “Io sono Leggenda” e della trilogia di “Hunger Games”. Nel cast l’attrice premio Oscar Jennifer Lawrence, alla sua quarta collaborazione con il regista, è affiancata da Joel Edgerton, Matthias Schoenaerts, Charlotte Rampling, Jeremy Irons e Mary-Louise Parker. Ambientato nella Russia del presente, “Red Sparrow” si propone come una spy story con atmosfere da thriller, incentrata sulla vicenda della protagonista Dominika, ex ballerina che sarà costretta a trasformarsi in una spietata agente di spionaggio denominata Sparrow. Oltre ai riferimenti più che evidenti che passano da opere come “Nikita” o il più recente “Lucy”, sempre diretto da Luc Besson, “Red Sparrow”, seppur confezionato con discreto mestiere, è caratterizzato purtroppo da una regia e da una messa in scena alquanto anonime, tranne per la sequenza iniziale girata a teatro e per una scena iperviolenta che vede protagonista Jennifer Lawrence.

Tra atmosfere alla “Gorky Park” che vogliono richiamare il genere del thriller anni ’80 e una versione più contemporanea dell’action-movie, il film di Francis Lawrence pare non riuscire a trovare mai una propria identità narrativa, limitandosi a miscelare diversi stili e modalità di racconto. Un po’ fuori tempo massimo nel suo discorso politico, appena accennato e che presto cade in varie forme di stereotipo, “Red Sparrow” non sembra offrire molto altro rispetto alla schematica aderenza a un canovaccio già noto. Con Jennifer Lawrence in versione femme fatale nel ruolo di una spia sensuale e spietata, il film si muove tra una convenzionale spy story e l’elemento romantico della storia d’amore ambigua tra la protagonista e il personaggio interpretato da Joel Edgerton. Ma l’unico elemento interessante del film, vale a dire l’addestramento alla manipolazione psicologica e alla seduzione fisica che coinvolge Dominika Egorova, non viene sfruttato appieno, e “Red Sparrow” si perde fra inutili lungaggini e i soliti stilemi, con una sceneggiatura impantanata tra doppi giochi, tradimenti, sotterfugi e deboli colpi di scena, per un film indeciso se seguire i codici del genere o la direzione di un racconto di riscatto femminile.

Voto dell’autore:2.5 / 5

The following two tabs change content below.

Ultimi post di Riccardo Tanco (vedi tutti)

Loading...