Riddick - Recensione


Voto staff filmedvd

Film considerato passabile
sulla base di 1 voto/i
3.30/5

Riddick

RANKING
1714° su 2562 in Generale
78° su 133 in Fantascienza
20131 h 59 min
Trama

Tradito dal suo stesso popolo e lasciato quasi morto su un pianeta desolato, Richard B. Riddick deve combattere per la propria sopravvivenza contro predatori alieni, diventando ancora più pericoloso e potente. Presto dei mercenari giungono sul pianeta per tentare nuovamente di incarcerare Riddick, ma finiscono vittima del proposito di vendetta di quest’ultimo nei confronti dei Necromonger, prima di tornare sul suo pianeta natale Furya.

Metadata
Regista David Twohy
Titolo originale Riddick
Data di uscita 5 Settembre 2013
Nazione U.S.A.Gran Bretagna
Durata 1 h 59 min
Attori
Cast: Vin Diesel, Karl Urban, Katee Sackhoff, Jordi Mollà, Bokeem Woodbine, Nolan Gerard Funk, Noah Danby, Neil Napier, Keri Hilson, Dave Bautista, Matthew Nable, Andreas Apergis
Trailer
Riddick

A distanza di nove anni torna sul grande schermo uno degli antieroi più apprezzati dai fanatici della fantascienza contemporanea: stiamo parlando di Riddick, il mitico furyano nato con il film “Pitch black”, ed ora protagonista di “Riddick” ideato e diretto ancora una volta da David Twohy ed interpretato da Vin Diesel. Per questa terza pellicola cinematografica dedicata al personaggio (ma è da ricordare anche una trasposizione animata delle vicende di Riddick, da collocarsi tra “Pitch Black” del 2000 e “Le cronache di Riddick” del 2004) David Twohy è tornato alla vecchia metodologia di lavoro che aveva caratterizzato il primo film, ovvero bassi costi e poche settimane di produzione.

Per questo terzo capitolo cinematografico, Vin Diesel ci ha messo parecchio del suo anche in termini economici, proponendo un restyling del personaggio senza però rinnegare le sfortunate vicende raccontate ne “Le cronache di Riddick” (concepito maggiormente come un blockbuster). Si torna così alle origini nelle ambientazioni (ci ritroviamo su un pianeta ostile e disabitato) e nella forma narrativa, che ricorda molto da vicino un John Rambo in versione fantascientifica. David Twohy, in cabina di regia, però nel suo cercare punti di contatto con “Pitch Black” spesso esaspera le vicende quasi all’inverosimile, e laddove “Pitch Black” era ben bilanciato, calibrato su misura per non infastidire lo spettatore di fronte anche alle scene più violente, questo “Riddick” invece va oltre la misura, provocando un’inevitabile perdita di interesse nello spettatore a causa della ripetitività delle peripezie in cui inciampa il protagonista.

Ci troviamo quindi di fronte ad un film che in più di un frangente si rivela purtroppo privo di idee e di trovate interessanti. Tali difetti però non compromettono del tutto il valore di un prodotto di genere, che attraverso la recitazione di attori ben azzeccati, come Jordi Mollà e Karl Urban, e all’apporto di una fotografia ipersatura dal taglio epico, riesce a dare il bentornato al nostro caro Riddick, che a più di dieci anni dalla sua prima apparizione non ha perso lo smalto dei suoi giorni migliori.

Voto dell’autore:3.3 / 5

The following two tabs change content below.
Loading...