Sabrina (1995) - Recensione


Voto staff filmedvd

Film considerato da vedere
sulla base di 2 voto/i
3.70/5

Sabrina

RANKING
1001° su 2562 in Generale
99° su 241 in Sentimentale
19952 h 07 min
Trama

Sabrina Fairchild è una timida e graziosa ragazza, figlia dell'autista di una famiglia miliardaria di Long Island, i Larrabee. La giovane deciderà di partire per Parigi quando scoprirà che il suo amore per il secondogenito della famiglia in questione, David, non è ricambiato: la capitale francese la trasformerà in una donna affascinante e raffinata, che farà battere il cuore non solo allo spavaldo David Larrabee ma anche al freddo fratello maggiore, Linus.

Metadata
Regista Sydney Pollack
Titolo originale Sabrina
Data di uscita 9 Dicembre 2019
Nazione U.S.A.
Durata 2 h 07 min
Trailer

No trailer added for this movie.

Sabrina (1995)

Nel 1995, dopo il fortunato “Il socio”, Sydney Pollack decise di ritornare sui passi della commedia con un discusso remake del film omonimo del 1954, “Sabrina”. Un esperimento che suo malgrado non ebbe molto successo: considerato uno dei peggiori lungometraggi mai realizzati dal regista statunitense, non ottenne consensi né da parte di critica né dal pubblico. In realtà, nonostante dietro la macchina da presa non ci sia il magistrale Billy Wilder, la pellicola è comunque pregevole, e i due protagonisti, Harrison Ford e Julia Ormond, si dimostrano una valida alternativa moderna ad Audrey Hepburn e Humphrey Bogart.

Poche ma sostanziali sono le differenze da ricordare rispetto al film originale: scompare la figura del padre dei due fratelli Larrabee, fusa in quella della madre Maude (Nancy Marchand), che da personaggio marginale diviene uno tra i principali; mentre la passione di Sabrina per la cucina diventa una moderna dote per la fotografia. È da segnare inoltre la sublime interpretazione di Harrison Ford, che dà prova ancora una volta di essere un attore versatile e convincente: il suo arido e triste Linus non ha nulla da invidiare a quello bogartiano, signorile ma anche malinconico. Sydney Pollack trionfa quindi nel difficile intento di mantenere intatto il sapore di favola della pellicola e riesce perfettamente nel tentativo di trasportarla ai giorni nostri, realizzando una commedia romantica raffinata e piacevolmente squisita.

Voto dell’autore:3.9 / 5

The following two tabs change content below.

Ultimi post di Giulia Crucitti (vedi tutti)

Loading...