Il sito è ancora in fase di aggiornamento, i contenuti della vecchia piattaforma verranno ripristinati al più presto. Vi chiediamo di pazientare.

Quella casa nel bosco

Voto staff filmedvd

Film considerato passabile
sulla base di 3 voto/i
3.33/5

Quella casa nel bosco

RANKING
921° su 1389 in Generale
41° su 73 in Horror
20121 h 45 min
Trama

Un gruppo composto da cinque compagni di college, Dana, Curt, Jules, Marty e Holden, si reca in gita in campagna, in una casetta isolata, per un week-end di dissolutezze. Ma i cinque ragazzi subiranno l’attacco di orripilanti esseri soprannaturali e trascorreranno una notte di infinito terrore tinto da fiumi di sangue.

Metadata
Regista Drew Goddard
Titolo originale The Cabin in the Woods
Data di uscita 18 maggio 2012
Nazione U.S.A.
Durata 1 h 45 min
Attori
Cast: Kristen Connolly, Chris Hemsworth, Anna Hutchison, Fran Kranz, Jesse Williams, Richard Jenkins, Bradley Whitford, Brian J. White, Amy Acker, Tim De Zarn, Tom Lenk, Dan Payne, Jodelle Ferland, Dan Shea, Maya Massar, Matt Drake, Nels Lennarson, Rukiya Bernard, Peter Kelamis, Adrian Holmes, Chelah Horsdal, Terry Chen, Heather Doerksen, Patrick Sabongui, Phillip Mitchell, Naomi Dane, Ellie Harvie, Patrick Gilmore, Brad Dryborough, Emili Kawashima, Aya Furukawa, Maria Go, Serena Akane Chi, Abbey Imai, Marina Ishibashi, Miku Katsuura, Alicia Takase Lui, Jodi Tabuchi, Sara Taira, Alyssandra Yamamoto, Richard Cetrone, Phoebe Galvan, Simon Pidgeon, Matt Phillips, Lori Stewart, Greg Zach, Sigourney Weaver, Terry Notary
Trailer
Quella casa nel bosco

Prendi cinque ragazzi, fiondali in una casa isolata nel bosco e fagli vivere un’esperienza terrificante, memore di un cinquantenario di cinema dell’orrore e falli controllare da un gruppo di tecnici che, rinchiusi dentro una sala operativa, monitorano il tutto. Siamo nell’era dei reality show, e il regista di “Quella casa nel bosco”, Drew Goddard (produttore e sceneggiatore di “Cloverfield”, “Alias” e “Lost”), non ci pensa su due volte per gettare nel calderone citazionista ad oltranza l’elemento mediatico che più di tutti ha fatto disperdere l’idea della privacy.

Dentro “Quella casa nel bosco” ci sono “La casa”, “La notte dei morti viventi”, “Non aprite quella porta”, “Hellraiser”, “Cabal”, e via dicendo. Dentro quegli stessi film c’è tutto un altro mondo che subentra a sovvertire le regole canoniche del genere. Dissacrare, massacrando le convenzioni, dentro una grande convenzione. Il gioco astuto ed efficace di Drew Goddard e dell’altro sceneggiatore, Joss Whedon, consiste proprio nella voluta ostinazione nel gioco assurdo dei perdenti. In ogni film horror, ambientato in luoghi isolati, c’è una banda di amici, eterogenei, che desiderano trascorrere giorni di assoluto relax ma finiscono sempre annientati dalle orde di famelici mostri, serial killer o zombie. Fra di loro ci sono sempre la “puttanella” di turno, il tipo atletico con cui sta già assieme (o con cui va subito a letto), l’intellettuale e lo “strafumato”.

Le tipologie di identificazione vengono plasmate in questo film, come sono plasmati i modelli di riferimento. Nel sovvertimento delle regole, però, si esaurisce in fretta l’effetto sorpresa, anche se questo film ha diversi colpi di scena e mantiene intatti il ritmo e la presa lungo tutto la sua durata. Ma mancano la strada alternativa, il diverso, la vera sorpresa. Non ci basta più il gore, soprattutto se poi oltre al fenomeno mediatico ci buttiamo dentro la catastrofe, la tanto teorizzata fine del mondo. Il film, divertente ed efficace, finisce per risultare “previsto” e logico, pur nella sua illogicità di fondo.


Voto dell’autore:3.1 / 5

Loading...