The Square - Recensione

Voto staff filmedvd

Film considerato passabile
sulla base di 2 voto/i
3.10/5

The Square

RANKING
1745° su 2323 in Generale
275° su 406 in Commedia
20172 h 22 min
Trama

Christian è il curatore di un importante museo di arte contemporanea di Stoccolma. Una mattina, sulla strada per il lavoro, soccorre una donna in pericolo e si scopre derubato del telefono e del portafoglio. Al museo, intanto, lui e la sua squadra stanno lavorando all'inaugurazione di una mostra, che prevedere l'installazione dell'opera "The Square": un quadrato delimitato da un perimetro luminoso all'interno del quale tutti hanno uguali diritti e doveri, un "santuario di fiducia e altruismo".

Metadata
Regista Ruben Östlund
Titolo originale The Square
Data di uscita 9 novembre 2017
Nazione SveziaGermaniaFranciaDanimarca
Durata 2 h 22 min
Attori
Cast: Claes Bang, Elisabeth Moss, Dominic West, Terry Notary, Christopher Læssø, Marina Schiptjenko, Sofie Hamilton, Linda Anborg, Emelie Beckius, Peter Díaz, Sarah Giercksky, Kolya Hardy
Trailer

Premiato con la Palma d’Oro al Festival di Cannes 2017, “The Square”, il nuovo film dello svedese Ruben Östlund, già regista dell’apprezzato “Forza maggiore” (2014), è una commedia satirica che attraverso la lente dell’arte contemporanea prova a riflettere sulle contraddizioni della società attuale e sulla disumanizzazione dell’uomo moderno. Partendo da un’installazione che lui stesso aveva realizzato nel 2014 per spingere il pubblico a riflettere sul difficile ruolo della fiducia all’interno delle relazioni quotidiane fra estranei, Östlund sviluppa una pellicola fredda e concettosa, che non mette mai in dubbio la propria tesi di partenza e che tratta i suoi personaggi come cavie di un esperimento sociale pilotato: un esperimento di cui già si conosce l’esito e il cui unico scopo sembra essere quello di rivelare il presunto fallimento della società umana, a dispetto di un finale vagamente catartico che stride con quanto lo ha preceduto (e che per questo appare forzato e posticcio).

Costruito su un accumulo di situazioni grottesche e surreali che si muovono spesso sul filo della comicità demenziale, “The Square” è un film farraginoso e dispersivo, lento a carburare e frenato da una narrazione segmentata e poco organica, in cui i tanti ingredienti faticano ad amalgamarsi. Certamente sono più che apprezzabili la generale abilità compositiva del regista e l’efficacia di alcune sequenze: una su tutte, quella della cena di gala messa a soqquadro dal performer-gorilla. Ma tra facili ammiccamenti allo spettatore (la superficiale messa alla berlina dell’arte contemporanea) e gag tirate troppo per le lunghe (l’interminabile discussione per la conservazione del preservativo), il rischio di scivolare dalla satira alla farsa si fa pericolosamente concreto e più di una volta l’intento provocatorio si trova a mostrare la corda. Presentato a Cannes e poi a Toronto, “The Square” è stato scelto come candidato svedese all’Oscar come miglior film straniero.

Voto dell’autore:2.5 / 5

The following two tabs change content below.

Ultimi post di Emanuele Mari (vedi tutti)

Loading...