Tomb Raider - Recensione


Voto staff filmedvd

Film considerato passabile
sulla base di 1 voto/i
2.50/5

Tomb Raider

RANKING
2318° su 2515 in Generale
41° su 43 in Avventura
20181 h 58 min
Trama

La giovane Lara Croft è costretta a far fronte alla scomparsa del padre, l’uomo d’affari Richard Croft. In seguito alla scoperta delle ricerche alle quali il padre si stava dedicando, la ragazza decide di partire alla volta di un’isola al largo del Giappone, imbarcandosi in un’avventura molto pericolosa.

Metadata
Regista Roar Uthaug
Titolo originale Tomb Raider
Data di uscita 15 marzo 2018
Nazione Stati Uniti
Durata 1 h 58 min
Attori
Cast: Alicia Vikander, Walton Goggins, Dominic West, Daniel Wu, Kristin Scott Thomas, Nick Frost, Hannah John-Kamen, Antonio Aakeel, Alexandre Willaume-Jantzen, Michael Obiora, Keenan Arrison, Milton Schorr, Duncan Airlie James, Sarah Sayuri Hare, Emily Carey, Maisy De Freitas
Trailer
Tomb Raider

Il regista norvegese Roar Uthaug, candidato all’Oscar per il miglior film straniero nel 2015 con “The wave”, debutta nel cinema internazionale con il reboot cinematografico di una delle serie videoludiche più amate degli anni ’90, “Tomb Raider”. Il film di Uthaug in realtà fa riferimento alla versione del videogame del 2013, che racconta le origini del personaggio principale, Lara Croft, e ne trasforma anche il carattere e la fisicità. Ideato da Rhianna Pratchett (Toby Gard elaborò Lara Croft per il videogioco del 1996), il profilo del personaggio dal quale prende spunto il film è quello di una ragazza insicura, testarda e curiosa, interpretata con buona efficacia dal premio Oscar Alicia Vikander; la sua Lara Croft è molto più fedele a quella del videogioco rispetto alla procace e sensuale variante impersonata da Angelina Jolie in “Lara Croft – Tomb Raider” (2001) e “Tomb Raider – La culla della vita” (2003). Paradossalmente le critiche preventive contro il film riguardavano soprattutto la scelta di affidare la parte all’attrice svedese, considerata poco adatta.

In realtà uno dei punti a favore della pellicola di Uthaug è proprio la performance calibrata della Vikander, inserita tuttavia in una cornice che non la favorisce affatto. “Tomb Raider”, infatti, si rivela un film nel complesso povero di elementi che possano in qualche modo suscitare un reale interesse per la narrazione e per il contesto nel quale la trama si sviluppa. Nonostante la buona aderenza al materiale di partenza, la pellicola di Uthaug si appoggia essenzialmente all’interpretazione della protagonista, laddove tuttavia il passato tormentato e il vuoto lasciato dalla scomparsa del padre Richard (Dominic West) prendono presto una deriva raffazzonata, con dialoghi inutilmente enfatici e ridondanti. Il gap in fase di scrittura è profondo e fin troppo evidente anche nella costruzione dei personaggi di contorno, incluso il villain di turno, l’archeologo Mathias Vogel: Walton Goggins si dimostra un attore di buon lignaggio, ma il profilo psicologico e l’evoluzione del suo personaggio risultano confusi e poco credibili.

E oltre al mancato apporto di uno script solido, “Tomb Raider”, al di là di qualche sparuta sequenza, delude anche dal punto di vista visivo e puramente action. La lacuna in questo caso, considerata l’origine e la genesi del prodotto, è ancora più grave: il film è strutturato infatti su dinamiche elementari che purtroppo scadono ben presto in escamotage banali, e la semplicità positiva dell’intera operazione finisce per scivolare in un semplicismo frettoloso e scontato. “Tomb Raider” risente in gran parte della poca accortezza con la quale il cinema pretende di trasporre sul grande schermo prodotti finalizzati ad un genere di intrattenimento, il videogame, che seppure sia sempre più contiguo al cinema è dotato pur sempre di aspetti e meccanismi differenti. Alla resa dei conti, un punto di partenza per questo nuovo franchise potrebbe essere rappresentato da Alicia Vikander e dal suo adattamento al personaggio di Lara Croft che, al netto dei problemi generali del film, è risultato incisivo e convincente.

Voto dell’autore:2.5 / 5

The following two tabs change content below.

Ultimi post di Davide Sica (vedi tutti)

Loading...