Too big to fail - Il crollo dei giganti - Recensione


Voto staff filmedvd

Film considerato da vedere
sulla base di 1 voto/i
3.70/5

Too Big to Fail - Il crollo dei giganti

RANKING
1001° su 2562 in Generale
398° su 732 in Drammatico
20111 h 38 min
Trama

Nell’agosto del 2008 la Lehman Brothers, una delle maggiori società finanziarie degli Stati Uniti, si trova improvvisamente in difficoltà a causa della crisi dei mutui subprime. L’amministratore delegato della società, Dick Fuld, spera inutilmente nell’intervento di qualche finanziatore, con l’aiuto del Segretario del Tesoro Henry Paulson; fino al punto in cui la Lehman Brothers è costretta a dichiarare fallimento.

Metadata
Regista Curtis Hanson
Titolo originale Too Big to Fail
Data di uscita 19 Ottobre 2019
Nazione U.S.A.
Durata 1 h 38 min
Trailer

No trailer added for this movie.

Too big to fail - Il crollo dei giganti

Il 15 settembre 2008 il fallimento della Lehman Brothers, uno dei colossi dell’economia americana, provocò uno dei più gravi crolli della borsa di Wall Street, dando ufficialmente inizio alla famigerata crisi finanziaria che avrebbe colpito di lì a poco i mercati di tutto il pianeta. La genesi di questa catastrofe, le cui conseguenze sono purtroppo ben note, è stata ricostruita in un film televisivo prodotto dalla HBO nel 2011, “Too big to fail”, tratto dall’omonimo libro del giornalista Andrew Ross Sorkin e diretto da un noto regista cinematografico quale Curtin Hanson, che per questo progetto ha potuto contare anche su un cast ottimamente assortito.

Sceneggiato da Peter Gould, “Too big to fail” ricostruisce con un ritmo serrato ed incalzante le settimane cruciali che vanno dall’agosto del 2008, con la crisi dei mutui subprime e le conseguenti difficoltà finanziarie della Lehman Brothers, fino al 3 ottobre dello stesso anno, data dell’approvazione, da parte del Congresso degli Stati Uniti, di un importante piano di salvataggio delle banche e degli istituti di credito a rischio bancarotta, denominato TARP e patrocinato dal Segretario del Tesoro Henry Paulson. Ed è proprio attraverso gli occhi di Paulson, interpretato dall’attore William Hurt, che il film di Hanson ci racconta queste fatidiche giornate, illustrandoci il tentativo di salvare l’economia americana come una sorta di disperata partita a scacchi in cui tutti i giocatori cercano strenuamente di evitare – o quantomeno di arginare – il disastro imminente.

“Too big to fail” mette dunque in scena, con una precisione ed una consequenzialità a dir poco impeccabili, la drammatica scoperta della fragilità del sistema economico della più grande potenza del pianeta: un sistema messo a rischio del crollo di questi “giganti dai piedi d’argilla” considerati “troppo grandi per fallire”. Nel cast, accanto a William Hurt, si affacciano una schiera di volti noti del grande e del piccolo schermo, fra cui Paul Giamatti, James Woods, Matthew Modine, Kathy Baker, Cynthia Nixon, Bill Pullman, Billy Crudup, Edward Asner, Tony Shalhoub e Topher Grace.

Voto dell’autore:3.7 / 5

The following two tabs change content below.
Loading...