Un amore all'improvviso - Recensione


Voto staff filmedvd

Film considerato passabile
sulla base di 2 voto/i
3.45/5

Un amore all'improvviso

RANKING
1565° su 2562 in Generale
63° su 126 in Fantastico
20091 h 47 min
Trama

Henry De Tamble è un bibliotecario, che a causa di disordine genetico quando si trova sotto stress viaggia nel tempo. I suoi viaggi nel tempo possono durare anche lunghi periodi, mettendo a rischio la sua relazione romantica con la moglie, l'artista Clare Abshire, che l'uomo ha avuto modo di conoscere durante i suoi viaggi quando la donna era solo una bambina.

Metadata
Titolo originale The Time Traveler's Wife
Data di uscita 2 Ottobre 2009
Nazione U.S.A.
Durata 1 h 47 min
Attori
Cast: Eric Bana, Rachel McAdams, Michelle Nolden, Arliss Howard, Ron Livingston, Brian Bisson, Maggie Castle, Fiona Reid, Philip Craig, Alex Ferris, Katherine Trowell, Bart Bedford, Esther Jun, Esther Jun, Craig Snoyer, Carly Street, Romyen Tangsubutra, Brooklynn Proulx, Mario Tufino, Shawn Storer, David Talbot, James Lafazanos, Dan Duran, Kenner Ames, Alison MacLeod, Stephen Tobolowsky, Hailey McCann, Donald Carrier, Jan Caruana, Jean Yoon, Tatum McCann, Duane Murray, Jon Bruno, Paul Francis
Trailer
Un amore all'improvviso

Hollywood, dopo il successo de “Il curioso caso di Benjamin Button”, torna a parlare di sentimenti e paradossi temporali prendendo linfa da un altro best-seller americano, ovvero “La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo” di Audrey Niffenegger. Nasce così “Un amore all’improvviso”, film diretto dal regista tedesco Robert Schwentke ed interpretato da Eric Bana e Rachel McAdams, che ha ottenuto in patria un buon successo commerciale nonostante una critica abbastanza freddina. Eppure la pellicola riesce ad arrivare là dove il pluripremiato film con Brad Pitt non era riuscito ad arrivare, ovvero ad emozionare con intensità.

Non voglio mettermi a difendere la solidità della sceneggiatura che, come succede spesso quando si tratta la materia “viaggi nel tempo”, è ricca di paradossi ed incoerenze. Però, superato questo scoglio ed entrati nella logica fantastica della storia, si può godere di diverse efficaci suggestioni, che hanno il pregio sia di sorprendere che di coinvolgere. Certo il tratteggio dei personaggi non è così particolare, ma qui basta la vicenda a spiazzare lo spettatore, che vive da vicino le angosce di questa “moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo”, costretta a fare varie rinunce ma anche beneficiaria di inaspettati regali, come quello che riceve nel romantico finale.

Le prove attoriali sono adeguate, così come l’accompagnamento musicale. Ottima poi la regia, attenta a non far perdere lo spettatore per strada, e protagonista nel finale di un ottimo piano sequenza. Insomma, “Un amore all’improvviso” è una storia che dalla distruzione della linea temporale ricava qualcosa che scalda il cuore ed affascina; perché in fondo, chi non vorrebbe dare un’occhiata alle persone amate prima che giungessero nella nostra vita?

Voto dell’autore:3.9 / 5

The following two tabs change content below.
Chi sono? Bella domanda sicuramente meglio della risposta che vi riporto di seguito. Sono un ragazzo di 32 anni di professione Ingegnere, appassionato soprattutto di cinema e che ha trovato nel collezionare i Dvd il più naturale sfogo alla sua passione. Nel tempo libero non c'è attività che superi il guardarmi un bel film sopra una comoda poltrona (forse solo una partita di calcetto).

Ultimi post di Manuel Celentano (vedi tutti)

Loading...