Unstoppable - Fuori controllo - Recensione


Voto staff filmedvd

Film considerato passabile
sulla base di 1 voto/i
3.40/5

Unstoppable - Fuori controllo

RANKING
1613° su 2562 in Generale
36° su 99 in Azione
20101 h 39 min
Trama

Un treno soprannominato "La belva" avanza senza controllo lungo una linea ferroviaria. Poiché trasporta principalmente un carico di rifiuti tossici e varie merci chimiche tossiche, le conseguenze di un deragliamento potrebbero essere devastanti: un'eventuale fuoriuscita delle tossine trasportate, infatti, sarebbe in grado di decimare un'intera città. L'esperto macchinista Frank Barnes, con parecchi anni di esperienza, e il giovane conduttore Will Gordon, al suo primo giorno di lavoro, sono chiamati ad una corsa contro il tempo per fermare il treno.

Metadata
Regista Tony Scott
Titolo originale Unstoppable
Data di uscita 12 Novembre 2010
Nazione U.S.A.
Durata 1 h 39 min
Attori
Cast: Denzel Washington, Chris Pine, Rosario Dawson, Ethan Suplee, Kevin Corrigan, Kevin Chapman, Lew Temple, T.J. Miller, Jessy Schram, David Warshofsky, Andy Umberger, Elizabeth Mathis, Meagan Tandy, Dylan Bruce, Jeff Hochendoner, Ryan Ahern, Christopher Lee Philips, Kevin McClatchy, Toni Saladna, Patrick McDade
Trailer
Unstoppable - Fuori controllo

Dopo “Pelham 123 – Ostaggi in metropolitana”, gli inseparabili Tony Scott (regista) e Denzel Washington (attore) tornano per un nuovo film d’azione, questo “Unstoppable – Fuori controllo”, il cui soggetto si basa su un fatto di cronaca risalente al maggio del 2001, quando un treno merci viaggiò senza controllo per oltre 100 km. Una pellicola che ha molti punti in contatto con il precedente lavoro del duo: al centro della trama difatti ci sono sempre un mezzo di locomozione ed un uomo comune che sbroglia la matassa, solo che qui non c’è un “cattivone”, se non la malasorte e l’inettitudine di un operaio.

Oramai Tony Scott non è più un regista ma un marchio di fabbrica: i suoi film difatti seguono regole precise e stilemi consolidati, una scelta che gli garantisce di fare prodotti raramente “sbagliati” ma anche sporadicamente sorprendenti. Diventa dunque difficile dire se questo “Unstoppable” sia migliore o peggiore della sua recente produzione, anche se a parere della critica d’oltreoceano questo è il suo lavoro più riuscito. Evidentemente ne è stata apprezzata la maggiore sobrietà, sia a livello di regia (Scott sembra più contenuto del solito, limitando anche il ricorso agli effetti visivi) che a livello di sceneggiatura, che non ha niente di più e niente di meno di quello che serve per fare un popcorn-movie. O forse ne è stato apprezzato il messaggio sociale fra le righe, con la rappresentazione di una realtà lavorativa sempre più complicata, ed i protagonisti, uomini comuni in cui è più facile immedesimarsi.

Elementi sicuramente apprezzabili ma che onestamente non fanno volare molto alto lo spettacolo che, un po’ come il treno protagonista, è piantato su binari narrativi già conosciuti senza aver modo di deragliare. Certo la vicenda si segue con interesse (difficile immagine come alla fine riescano i nostri a fermare il treno) ed il ritmo narrativo è più che sostenuto, ma non ci sono sobbalzi o sequenze che lascino il segno. Insomma, personalmente Scott non lo denigravo prima e non lo esalto ora: è uno che sa sempre fare discreti film d’azione e non è poco.

Voto dell’autore:3.4 / 5

The following two tabs change content below.
Chi sono? Bella domanda sicuramente meglio della risposta che vi riporto di seguito. Sono un ragazzo di 32 anni di professione Ingegnere, appassionato soprattutto di cinema e che ha trovato nel collezionare i Dvd il più naturale sfogo alla sua passione. Nel tempo libero non c'è attività che superi il guardarmi un bel film sopra una comoda poltrona (forse solo una partita di calcetto).

Ultimi post di Manuel Celentano (vedi tutti)

Loading...