Wolf Children - Ame e Yuki I Bambini Lupo - Recensione


Voto staff filmedvd

Film considerato da vedere
sulla base di 1 voto/i
4.00/5

Wolf Children - Ame e Yuki I Bambini Lupo

RANKING
327° su 2562 in Generale
8° su 88 in Animazione
20121 h 57 min
Trama

Ame e Yuki sono due bambini dalle origini insolite e fuori dell'ordinario: sono nati infatti dall'amore tra la loro madre, Hana, e un giovane licantropo, Ookami. Dal padre, scomparso prima della loro nascita, le piccole Ame e Yuki hanno ereditato la capacità di trasformarsi in lupi...

Metadata
Regista Mamoru Hosoda
Titolo originale Ookami kodomo no Ame to Yuki
Data di uscita 25 Gennaio 2020
Nazione Giappone
Durata 1 h 57 min
Trailer
Wolf Children - Ame e Yuki I Bambini Lupo

La raffinata e spettacolare animazione giapponese riesce sempre a stupire, in sala. La sensazione successiva alla visione di un film come “Wolf Children” non è da meno: Mamoru Hosoda ha messo in piedi una fiaba moderna portandosi dietro tutta la sua esperienza di animatore, e al contempo fondendo un suo stile personale con i tratti tipici che hanno reso grandi le produzioni dello Studio Ghibli e i classici capolavori del genere. “Wolf children” è il delizioso racconto di un nucleo familiare composto da due bambini e dalla loro giovane madre, Hana, mentre il padre, un licantropo, muore in un tragico incidente. Madre e figli crescono insieme, isolandosi in montagna per paura che il segreto che nascondono, tangibile nelle trasformazioni sempre più frequenti dei piccoli, possa essere svelato.

Tutto nel film è intriso di una delicata armonia. Il flusso del racconto sembra scorrere autonomamente, fuso alla perfezione con la tecnica. L’animazione riproduce alla perfezione soggetti, colori, cambi di scena, illuminazione, gestione dei tempi e degli spazi, alla pari di una pellicola in tre dimensioni. Più si va avanti con gli anni, più i piccoli dettagli aumentano, gli scenari urbani migliorano e si avvicinano con stupefacente verosimiglianza al nostro mondo: è questo che rende l’universo animato giapponese spettacolare. Trasporre la nostra realtà in un piano a due dimensioni è stato, e resta, un lavoro di enorme ricerca e di enorme puntualità tecnica.

Al pari dei film di Hayao Miyazaki, ciò che presenta “Wolf children” è una modernità che ha legami forti e non banali con la tradizione. Lo spettatore viene investito da un’esperienza visiva unica, resa al di sotto della perfezione soltanto dall’inserimento del doppiaggio italiano. La corda non viene tirata oltre l’eccesso nemmeno dal punto di vista dell’emozione che si vuole suscitare: la delicatezza della fiaba rende i momenti di intimità, di gioia, di tenerezza, ma anche di dolore, autentiche riflessioni che toccano l’animo individuale, senza bisogno dell’effetto strappalacrime fine a se stesso. Decine di sequenze particolari illuminano la scena: impossibile non farsi catturare in quel mondo per le due ore di proiezione.

Voto dell’autore:4.0 / 5

The following two tabs change content below.

Ultimi post di Giovanni Polisano (vedi tutti)

Loading...