Wonder - Recensione


Voto staff filmedvd

Film considerato passabile
sulla base di 3 voto/i
3.23/5

Wonder

RANKING
1773° su 2477 in Generale
181° su 238 in Sentimentale
20171 h 53 min
Trama

August Pullman, detto Auggie, è un bambino di 10 anni affetto fin dalla nascita da una rara malattia che lo ha portato, dopo svariati interventi chirurgici, a dover convivere con una grave deformazione al volto. Spinto dall'incoraggiamento della famiglia, composta dalla madre Isabel, il padre Nate e la sorella maggiore Olivia, il bambino decide di cominciare a frequentare la scuola media, nonostante la paura di essere respinto ed emarginato dai coetanei per il suo aspetto.

Metadata
Regista Stephen Chbosky
Titolo originale Wonder
Data di uscita 21 dicembre 2017
Nazione Stati Uniti
Durata 1 h 53 min
Attori
Cast: Julia Roberts, Owen Wilson, Jacob Tremblay, Mandy Patinkin, Daveed Diggs, Izabela Vidovic, Noah Jupe, Danielle Rose Russell, Nadji Jeter, Millie Davis, Ali Liebert, Elle McKinnon, Bryce Gheisar, James A Hughes, Ty Consiglio, Kyle Harrison Breitkopf, Crystal Lowe, Sônia Braga, Laura Mozgovaya, Gidget, William Dickinson, Emma Tremblay, Lidya Jewett, Cameron Roberts, Erika McKitrick, Grayson Maxwell Gurnsey, Emily Delahunty, Lucia Thain, Emily Giannozio, Kaelyn Breitkopf, Haley Goldin, Ben Ratner, Rachel Hayward, Steve Bacic, Darcy Rose Byrnes, Jason McKinnon, Brayden Snow, Brooke D. Singleton, Andre Robinson, Sasha Neuhaus, Alyssa Andronyk, Jason Tremblay, Armen Bagdasarov, Wilson Chieng, Dallas Snow, Justin Snow, Kayzhia Snow, Amber Snow, Elayna Sing, Ann Evans, Mark Dozlaw, Abigail Friend, Razvan Orban, Kari Staten
Trailer
Wonder

Tratto dal romanzo omonimo scritto da R.J. Palacio (pseudonimo di Raquel Jaramillo), “Wonder” è il secondo lungometraggio diretto dal regista americano Stephen Chbosky, che torna dietro la macchina da presa a distanza di cinque anni da “Noi siamo infinito”. Nel cast, il giovanissimo Jacob Tremblay interpreta Auggie Pullman, un bambino di 10 anni affetto dalla sindrome di Treacher Collins, ed è affiancato da Julia Roberts e Owen Wilson nei panni dei genitori di Auggie. Uscito nel novembre 2017 negli USA, dove a fronte di un budget di 20 milioni di dollari il film ne ha incassati oltre 150 milioni al box-office in appena un mese. Con “Wonder”, Stephen Chbosky realizza un dramedy dalle atmosfere dolci e delicate che unisce i classici stilemi della commedia agrodolce con quelli del racconto di formazione. La vicenda gira attorno al protagonista Auggie, che fin dalla nascita si ritrova a vivere con una deformazione al volto a seguito di una malattia, e alla sua prima avventura nel mondo della scuola, dove il protagonista dovrà affrontare le offese e le ingiustizie dei compagni di classe a causa del suo aspetto.

“Wonder” si propone quindi come un racconto sulla gentilezza, sul coraggio di credere in se stessi e sulla bontà come unico possibile strumento per rispondere alle cattiverie altrui. Il film orbita ovviamente intorno all’interpretazione di Jacob Tremblay, e l’intera andatura narrativa è strutturata su tutti i personaggi più importanti che fanno parte della vita di Auggie. Purtroppo “Wonder” non si smarca quasi mai dalla propria volontà di essere un cinema assolutamente edificante e positivo, in cui i buoni sentimenti indicano la guida per l’evoluzione della trama. Si cade forse in toni troppo melensi e nella ricerca costante della commozione dello spettatore: Chbosky inserisce queste caratteristiche all’interno di un onesto ma prevedibile “feel-good movie” che esorta alla conoscenza dell’altro a fronte del banale pregiudizio. Tutto condivisibile e giusto, così come il tenero racconto sull’amicizia e la celebrazione dell’essere speciali; ma a penalizzare “Wonder” sono una regia convenzionale e l’atmosfera ovattata. Un’opera che non rischia nulla e rimane per tutta la durata schematica nel seguire i dettami di un cinema ampiamente codificato e riconoscibile.

Voto dell’autore:3.0 / 5

The following two tabs change content below.

Ultimi post di Riccardo Tanco (vedi tutti)

Loading...