Breve descrizione del genere Biografico

Scheda film

Un film biografico – spesso abbreviato con il termine anglosassone biopic – è un film che porta sullo schermo la vita di personaggi realmente esistiti. Questi differiscono dai film “basati su una storia vera” ed i film storici, in quanto tentano di ricostruire in modo esauriente l’esistenza di una persona o almeno gli anni più significativi della sua vita.

Poiché le figure ritratte sono persone effettivamente esistite, di cui sono conosciuti comportamenti e carattere, i biopics sono considerati fra le opere più impegnative per gli attori. Sia Will Smith che Jim Carrey hanno guadagnato rispetto come attori drammatici dopo aver interpretato film biografici, Smith come Muhammad Alì in Alì e Carrey come Andy Kaufman in Man on the Moon. Altri, come Charlize Theron in Monster, Philip Seymour Hoffman in Truman Capote – A sangue freddo, Jamie Foxx in Ray, Helen Mirren in The Queen – La regina, Marion Cotillard ne La vie en rose e Sean Penn in Milk, negli ultimi anni sono arrivati a vincere l’Oscar (ma la lista dei casi analoghi è lunghissima).

Dal 1980, i film biografici si sono guadagnati una sempre crescente popolarità, grazie anche all’avanzamento tecnologico e a budget più cospicui a disposizione, che hanno permesso ai registi ricostruzioni storiche sempre più accurate. In un saggio su questo genere cinematografico, Rana Dasgupta ha spiegato questa proliferazione come “un sintomo della contemporanea riconfigurazione dell’idea di creatività e della sua relazione con la società”. Tradizionalmente i film biografici sono basati su personaggi molto amati e storicamente importanti; recentemente comunque si sono viste anche opere incentrate su figure controverse.

I film biografici sono sempre stati considerati come un eccellente veicolo divistico per un attore. Fra i più famosi titoli appartenenti a questo genere troviamo Emilio Zola con Paul Muni, Il sergente York con Gary Cooper, Lawrence d’Arabia con Peter O’Toole, Lenny con Dustin Hoffman, Toro scatenato con Robert De Niro, La ragazza di Nashville con Sissy Spacek, Reds con Warren Beatty, Gandhi con Ben Kingsley, Schindler’s list con Liam Neeson, Shine con Geoffrey Rush, A beautiful mind con Russell Crowe e The Aviator con Leonardo DiCaprio.

Guarda la classifica dei migliori film di Biografico

Film del genere Biografico in archivio

Nightwatching

3.60/5

"Nightwatch" ("Ronda di notte") è il titolo del quadro che segnò la rovina sociale ed economica di Rembrandt. Il pittore accettò nel 1642 di eseguire il ritratto di gruppo di

Jackie

4.25/5

A seguito della morte del marito, il Presidente John Fitzgerald Kennedy, assassinato a Dallas il 22 novembre 1963, la ex First Lady Jackie Kennedy concede un'intervista alla rivista "Life", in

Neruda

4.40/5

L'ispettore di polizia Oscar Peluchoneau dà la caccia al poeta cileno premio Nobel, Pablo Neruda, membro del Partito Comunista, che diventa un fuggitivo nel suo paese d'origine, il Cile, alla

Piangerò domani

3.50/5

Privata di un'infanzia normale dalla sua ambiziosa madre Katie, Lillian Roth diventa già prima dei vent'anni una star famosa di Broadway e Hollywood. Poco prima del matrimonio il suo amore

Isadora

3.40/5

Nizza, 1927. Isadora Duncan, la leggendaria ballerina americana, giunta ormai alla soglia dei 50 anni, conduce un’esistenza bohémienne spostandosi da una località all’altra della Costa Azzurra e dettando la propria

L'uomo che vide l'infinito

3.00/5

Cresciuto povero a Madras, in India, Srinivasa Ramanujan Iyengar si guadagna l'ammissione alla prestigiosa Cambridge University durante la prima guerra mondiale: lì diventerà un pioniere nelle teorie matematiche con la

Alla luce del sole

3.00/5

Chiamato dal vescovo di Palermo a occuparsi della parrocchia di un quartiere alle porte della città dove era nato, Brancaccio, in meno di due anni Giuseppe Puglisi riesce a costruire

Love & mercy

3.48/5

Anni' 60: Brian Wilson è il leader del celebre gruppo californiano dei Beach Boys, che in quel periodo ha raggiunto l'apice della fama nel panorama musicale. Mentre Brian sta cercando

The walk

3.85/5

Il 7 agosto del 1974 il funambolo francese Philippe Petit realizza il suo sogno, qualcosa di impossibile, qualcosa che nessuno farà mai più: per quasi un'ora cammina avanti e indietro

The Danish girl

3.90/5

Gerda Wegener, artista danese piuttosto sottovalutata, chiede al marito e pittore Einar di posare per lei in assenza della sua modella; il ritratto che ne viene fuori incontra il favore