"Blade Runner 2049": un gioiello di fantascienza visionaria in home-video

Era la vera “impresa impossibile” (o quasi) del cinema dello scorso anno: l’ambizione proibitiva di dare degno seguito, 35 anni dopo, a un capolavoro senza tempo quale Blade Runner di Ridley Scott, pietra miliare della fantascienza moderna, nonché uno dei film più influenti di sempre. Un progetto di difficoltà estrema, ma che il regista Denis Villeneuve è riuscito a realizzare attraverso un’opera in grado di restituire gran parte del fascino del suo predecessore: Blade Runner 2049, una nuova, superba incursione in quel futuro distopico dai connotati cyber-punk, in cui la missione di un altro replicante diventa il veicolo per una rinnovata riflessione sulla natura umana e sul confronto con noi stessi e con i grandi dilemmi dell’esistenza.

 

 

Accolto da un successo abbastanza moderato alla sua uscita nelle sale, con un totale di 260 milioni di dollari d’incasso in tutto il mondo (una cifra molto inferiore alle aspettative) e di quasi 30 milioni di spettatori, Blade Runner 2049 non avrà ripagato appieno gli sforzi in termini commerciali, ma resta uno dei migliori titoli del 2017 e uno dei più riusciti esempi di cinema sci-fi nel cinema contemporaneo, ad appena un anno di distanza dal trionfale risultato di un’altra, apprezzata pellicola di fantascienza sempre per la regia di Villeneuve, Arrival. Attualmente in corsa agli Oscar con cinque nomination e candidato a otto BAFTA Award, Blade Runner 2049 è ora disponibile in edizione Dvd e Blu-Ray, distribuito da Sony Pictures Home Entertainment.

Ryan Gosling interpreta il ruolo di K, un replicante impiegato presso il dipartimento di polizia della Los Angeles del 2049 per dare la caccia alla precedente generazione di Nexus, i Blade Runner colpevoli di essersi ribellati ai propri creatori. Ma nel corso del cosiddetto “ritiro” dei replicanti viene a galla un’inquietante scoperta relativa alla loro possibilità di procreare; e K, in preda a un doloroso conflitto morale, dovrà intraprendere una pericolosa indagine che lo porterà ad esplorare un’epoca passata, seguendo le orme di un altro “cacciatore di androidi”, Rick Deckard. E l’iconico personaggio di Deckard torna ad avere il volto di Harrison Ford, faccia a faccia con K nella cornice di una Las Vegas desolata e straniante in cui prendono forma bizzarri ologrammi, le vestigia virtuali di una società ormai lontanissima e perduta.

 

 

Con attori quali Jared Leto e Robin Wright ad arricchire il cast e una splendida colonna sonora composta da Hans Zimmer e Benjamin Wallfisch, Blade Runner 2049 è un film in cui lo spirito del classico di Ridley Scott viene riproposto in un intreccio complesso e intrigante e si unisce ad una messa in scena di estrema suggestione: una messa in scena a cui riesce a rendere giustizia anche la qualità dell’edizione home-video, con una definizione capace di valorizzare, pure sul piccolo schermo, la superba fotografia di Roger Deakins, artefice di uno stupefacente lavoro sugli ambienti e sulle luci che, alla quattordicesima nomination, dovrebbe permettergli di conquistare finalmente il primo Oscar della sua carriera.

Il Dvd e il Blu-Ray di Blade Runner 2049 presentano però anche un grande valore aggiunto in termini di contenuti speciali. Blade Runner 101 è uno speciale di 11 minuti, costituito da interviste a Denis Villeneuve, Ryan Gosling e al resto del cast, in cui vengono esplorati e illustrati alcuni aspetti del racconto, delle tematiche e del mondo futuristico ricostruito nel film. Ma gli extra più originali ed interessanti sono senza dubbio i tre “prologhi” di Blade Runner 2049: tre mini-film che narrano l’antefatto degli eventi della pellicola, facendo riferimento a tre diversi momenti temporali, per un totale di circa 30 minuti di durata. Il più lodevole è 2022 – Blackout, un anime di quasi 15 minuti firmato da Sinichiro Watanabe e ambientato tre anni dopo il primo Blade Runner; seguono quindi due cortometraggi live-action, 2036 – Alba di Nexus e 2048 – Nessuna via di fuga, utili ad approfondire gli avvenimenti che condurranno allo scenario dipinto nel magnifico film di Villeneuve.