Leonardo DiCaprio e Brad Pitt nel nuovo film di Tarantino

Dopo la già annunciata presenza di Leonardo DiCaprio, anche Brad Pitt si unisce al cast del prossimo film di Quentin Tarantino, per il quale è stato appena annunciato un titolo ufficiale: Once upon a time in Hollywood (C’era una volta a Hollywood), con un implicito omaggio a uno degli idoli del regista, Sergio Leone. Il nuovo lungometraggio di Tarantino uscirà nelle sale il 9 agosto 2019, in occasione del cinquantesimo anniversario dell’omicidio dell’attrice Sharon Tate e della strage operata dalla setta satanica di Charles Manson, uno degli avvenimenti più tragicamente noti nella storia di Hollywood.

Once upon a time in Hollywood sarà ambientato infatti nella Los Angeles del 1969 e vedrà come protagonisti Rick Dalton, star in declino di una serie televisiva di genere western (nonché vicino di casa di Sharon Tate), e il suo stuntman Cliff Booth, entrambi in cerca di un’occasione di riscatto a Hollywood. I due ruoli saranno interpretati rispettivamente da Leonardo DiCaprio, che aveva già recitato per Tarantino nel 2012 in Django unchained, e da Brad Pitt, fra i membri del cast del cult del 2009 Bastardi senza gloria, e l’inizio delle riprese è programmato per il mese di giugno.

La Sony, che produrrà Once upon a time in Hollywood, ha stimato un budget di circa 100 milioni di dollari. Non è ancora chiaro se e in quale misura le figure di Sharon Tate (all’epoca sposata con Roman Polanski) e del serial-killer Charles Manson avranno un peso nel racconto. Un mese fa, Quentin Tarantino è stato al centro di accese polemiche a causa di un grave incidente verificatosi nel 2003 sul set di Kill Bill ai danni di Uma Thurman, un episodio rivelato dalla stessa attrice, la quale ha dichiarato anche di aver subito abusi sessuali dal famigerato Harvey Weinstein, ex-produttore dei precedenti film di Tarantino.