News: dai prossimi film di Jennifer Lawrence al ritorno di Hayao Miyazaki

Le notizie della settimana che arrivano dal mondo del cinema riguardano molti casting imminenti in progetti alquanto ambiziosi. Di questi giorni è la conferma che Michael Sheen (Frost/Nixon – Il duello, Masters of sex) affiancherà Chris Pratt e il premio Oscar Jennifer Lawrence in Passengers, drama sci-fi scritto da John Spaihts e diretto quasi certamente da Morten Tyldum. A dir la verità non vedremo letteralmente sullo schermo l’attore, in quanto Sheen darà voce al robot con cui i protagonisti dovranno interagire nel corso del film, distribuito dalla Sony. La trama racconta di un astronauta (Pratt) che si risveglia prima del previsto dal sonno criogenetico in cui è stato indotto nel corso di un viaggio; preso dalla solitudine, deciderà di svegliare prima del previsto una sua compagna di viaggio (Lawrence).

Intanto vedremo Michael Sheen nuovamente in Tv nei panni del dottor Bill Masters in Masters of sex e al cinema nel romantico Via dalla pazza folla. L’attore britannico con il genere fantascientifico ha già confidenza, avendo partecipato a Tron legacy e alle saghe di Underworld e Twilight. Invece la sua compagna di set, Jennifer Lawrence, molto probabilmente sarà la protagonista femminile di The Rosie project, adattamento cinematografico del romanzo L’amore è un difetto meraviglioso. La storia racconta di un genetista, Don Tillman, che ha difficoltà nel trovare l’anima gemella; un giorno decide di elaborare un questionario per individuarla e inaspettatamente s’innamora di Rosie, la donna che, secondo i suoi test, non mostra alcun tipo di compatibilità con lui. Se Jennifer Lawrence sembra praticamente certa per il ruolo di Rosie, proseguono le ricerche del regista e dell’attore protagonista.

Proprio non ce la fa a rimanere in pensione il maestro Hayao Miyazaki; nonostante le voci che lo volevano impegnato in un manga, Miyazaki in realtà si è impegnato a dirigere un cortometraggio di dieci minuti per il Ghibli Museum. Nonostante la proiezione esclusiva all’interno del museo, il corto segnerà un passo storico per la carriera del maestro, che per la prima volta si cimenterà interamente con la tecnica del CGI, dalla quale egli aveva sempre ritenuto di dover rimanere lontano. Mentre aumenta la curiosità nel vedere lo stile di Miyazaki abbinato alla CGI e al 3D, il figlio Goro sta lavorando sull’anime a puntate in CGI tratto da Ronja – La figlia del brigante. “Più del metodo, conta il talento”, aveva dichiarato il maestro, riferendosi alla scelta del figlio.

 

hayao_miyazaki

 

Tra sequel, prequel e reboot, la Disney sembra non fermarsi più e ora ha ufficialmente messo in produzione Genie, prequel in live-action di Aladdin, tra i più grandi successi commerciali della major e vincitore di due premi Oscar. La trama dovrebbe essere ovviamente incentrata sul personaggio del Genio e sulla sua giovinezza nel regno dei geni, raccontando le modalità con le quali finì, a suo tempo, rinchiuso nella lampada. L’idea è quella di creare un franchise che arrivi fino alle vicende raccontate in Aladdin. Tra i progetti in fase di sviluppo della Disney, citiamo La bella e la bestia con Emma Watson e Il libro della giungla, diretto da Jon Favreau. Ricordiamo che nel 1992 la voce del Genio era dell’indimenticabile e compianto Robin Williams.

Dall’animazione al fantasy: Catherine Hardwicke, regista di Twilight, porterà sul grande schermo il romanzo young adult Stargirl, di Jerry Spinelli. Adattato da Kristin Hahn, Stargirl racconte le avventure di una teenager in procinto di iscriversi ad un liceo dell’Arizona; la giovane avrà un forte impatto sulla comunità locale a causa dei suoi atteggiamenti bizzarri e anticonformisti. Recentemente la Hardwicke ha terminato di girare Miss you already, con Drew Barrymore e Toni Collette.

 

julianne-moore

 

Per un progetto che sembra prendere vita, ce n’è uno che invece subisce una battuta d’arresto, perlomeno nel cast. Il premio Oscar Julianne Moore infatti ha abbandonato il cast di Can you ever forgive me, tratto dal libro di memorie della giornalista Lee Israle, che scrisse e vendette lettere affermando che appartenessero a numerosi attori e scrittori famosi. Il motivo dell’abbandono è solamente di natura artistica: divergenze creative hanno allontanato la Moore dal film diretto da Nicole Holofcener. Ora urge trovare una nuova partner a Chris O’Dowd.

Infine chiudiamo con un altro abbandono e una possibile, affascinante sostituzione: Hugh Jackman infatti non parteciperà a Collateral beauty, pellicola che verrà diretta dal regista rivelazione dell’ultimo Sundance, Alfonso-Gomez Rejon. Jackman ha dovuto abbandonare il progetto per poter rivestire i panni di Wolverine nel prossimo film sugli X-Men. La voce che circola con più insistenza nelle ultime ore, circa la sua sostituzione, riguarda Johnny Depp, alla disperata ricerca di ruoli e film che possano rilanciare il suo sbiadito percorso degli ultimi anni. Rooney Mara e Jason Segel rimarranno invece nel cast del film di Gomez-Rejon.

 

The following two tabs change content below.

Ultimi post di Davide Sica (vedi tutti)