News: il ritorno di Mary Poppins e King Kong e un nuovo film per Fonda e Redford

Nel secondo appuntamento di settembre delle news settimanali partiamo subito con la notizia principale, quella più intrigante e che soprattutto farà più discutere: la Disney ha ufficialmente iniziato la produzione del sequel di Mary Poppins, che sarà diretto da Rob Marshall. Secondo quanto riporta in questi giorni Variety, il film verrà ambientato vent’anni dopo gli avvenimenti raccontanti nella pellicola del 1964, diretta da Robert Stevenson e interpretata da Julie Andrews e Dick Van Dyke. Se il tutto venisse confermato quindi il nuovo progetto verrebbe collocato temporalmente negli anni ’30, dato che l’originale si svolge nella Londra degli anni ’10.

La sceneggiatura verrà adattata dalla serie di romanzi di P.L. Travers dedicati a Mary Poppins ed in particolare dal seguito letterario ufficiale, ovvero Mary Poppins comes back. Ma non è tutto: le ultimissime indiscrezioni che arrivano da Hollywood parlano di un’attrice favorita per raccogliere la pesantissima eredità della Andrews. Si tratta di Emily Blunt, fra l’altro candidata ai Golden Globe per un ruolo in un altro musical targato Disney e diretto proprio da Marshall, Into the woods. Emily Blunt sarà da giovedì nei cinema con il nuovo thriller di Denis Villeneuve, Sicario, accanto al premio Oscar Benicio del Toro e Josh Brolin. Nel 2016 la vedremo in The huntsman, sequel di Biancaneve e il cacciatore, con Chris Hemsworth e il premio Oscar Charlize Theron.

 

King_Kong_2005

 

Un’altra probabilissima novità giunge dagli studios hollywoodiani: la Legendary Pictures avrebbe dirottato il prossimo Kong – Skull Island dalla Universal alla Warner Bros per poter così sviluppare una trilogia che possa unire due tra le creature mostruose più iconiche della storia del cinema, King Kong e Godzilla. La Warner lavorerebbe, dopo Kong – Skull Island, al secondo film su Godzilla, per poi concludere il trittico con un film in cui poter far incontrare (o scontrare?) i due mostri. Tale riassestamento della Legendary ha inoltre causato lo spostamento a data da destinarsi di Pacific Rim 2, sui cui solamente pochi giorni fa Guillermo del Toro si mostrava ottimista.

Un altro importante slittamento è ormai ufficiale: Snowden di Oliver Stone, una delle pellicole più attese della nuova stagione, è stato rinviato al 2016 a fronte di una release inizialmente prevista per Natale 2015 per consentire al film di poter concorrere agli Oscar. Tuttavia sembra che il lavoro non sia ancora terminato e quindi la Open Roads Films ha deciso per lo spostamento. Il controverso personaggio di Edward Snowden avrà il volto di Joseph Gordon-Levitt.

 

Redford Fonda

 

Grazie a Netflix potremo assistere prossimamente ad un’affascinante reunion: i premi Oscar Robert Redford e Jane Fonda porteranno sullo schermo il film Our souls at night, tratto da un romanzo di Kent Haruf e prodotto dallo stesso Redford. Ambientata in Colorado, la storia racconta di due vedovi, Addie Moore e Louis Waters: ormai soli e in case troppo grandi e vuote, i due cercano di avvicinarsi per poter passare al meglio e insieme il tempo loro rimasto. Robert Redford e Jane Fonda hanno recitato fianco a fianco nel 1967, nell’adattamento cult dell’opera di Neil Simon A piedi nudi nel parco, e successivamente ne Il cavaliere elettrico, dodici anni dopo.

Da una coppia di premi Oscar ad altri due interpreti premiati tempo fa dall’Academy: Frances McDormand, meravigliosa co-protagonista di Fargo nel 1996 – che le valse la statuetta – e della miniserie capolavoro Olive Kitteridge e attualmente impegnata sul set del marito Joel e del cognato Ethan per Hail, Caesar!, il nuovo progetto dei fratelli Coen, sarà tra i protagonisti del film di Martin McDonagh, regista di In Bruges e 7 psicopatici. Intitolata Three billboards outside Ebbing, Missouri, la pellicola racconterà la vicenda di una donna di mezza età, la cui figlia viene assassinata, che ingaggia una dura lotta con la polizia, a suo avviso più interessata a torturare le persone di colore che a darle giustizia: un tema scottante e di grande attualità.

 

 

Interessante anche il progetto che riguarda Adrien Brody, premiato con l’Oscar come miglior attore per Il pianista di Roman Polanski. Brody, che negli anni si è diviso tra film di genere come The village, Giallo, The jacket e Predators e film d’autore come Midnight in Paris di Woody Allen e Grand Budapest Hotel di Wes Anderson, torna a recitare in un thriller, intitolato Expiration, interpretando Bobby, un ex-agente della CIA che si risveglia in una stanza d’ospedale scoprendo di esser stato avvelenato; con le ore contate, l’uomo cerca di ricostruire gli avvenimenti del giorno prima per scoprire come siano andate realmente le cose. Le riprese inizieranno in Europa nel marzo 2016. Adrien Brody sarà prossimamente in Manhattan nocturne, Septembers of Shiraz con Salma Hayek ed in Emperor di Lee Tamahori, nei panni dell’imperatore Carlo V.

Infine chiudiamo con una notizia che riguarda il cinema italiano: sono iniziate a Roma, nel quartiere Parioli, le riprese di Perfetti sconosciuti, il nuovo film di Paolo Genovese. Prodotto da Lotus Production e distribuito il prossimo inverno da Medusa Film, Perfetti sconosciuti sarà una commedia che rifletterà sulle tre vite di ognuno di noi: quella pubblica, quella privata e… quella segreta. Nel cast vedremo attori del calibro di Giuseppe Battiston, Anna Foglietta, Marco Giallini, Edoardo Leo, Valerio Mastandrea, Alba Rohrwacher e Kasia Smutniak.

 

The following two tabs change content below.

Ultimi post di Davide Sica (vedi tutti)