News: il sequel di "Prometheus", il reboot di "Ghostbusters" e il ritorno di Don Quixote

Alcune notizie molto interessanti hanno animato l’ultima settimana nel mondo del cinema e dei progetti in cantiere per il grande schermo. La novità principale riguarda Ridley Scott, da giovedì nelle sale con la sua ultima incursione fantascientifica, Sopravvissuto – The Martian. Il regista di Alien e Blade Runner ha infatti annunciato il titolo definitivo di Prometheus 2, sequel del film con protagonista Michael Fassbender. In un’intervista Scott ha affermato: “Il titolo sarà Alien – Paradise lost. Suona intellettuale ma c’è una somiglianza, mi fermo qui”. Ai fan non è ovviamente sfuggita la presenza della parola Alien nel titolo ed è quindi plausibile pensare che la saga di Prometheus si possa ricollegare in futuro a quella del film che verrà diretto da Neill Blomkamp; recentemente Scott ha chiesto alla Fox di fissare l’uscita del nuovo Alien in un periodo successivo alla release del sequel di Prometheus, prevista per il maggio 2017.

Registriamo diverse anticipazioni anche su un altro franchise fantascientifico di grande successo, Men in black: i produttori Walter F. Parkes e Laurie MacDonald hanno confermato che la saga proseguirà con un reboot e una nuova trilogia. A tre anni dal terzo film, forte di 624 milioni di dollari d’incasso mondiale, gli studios avevano ipotizzato un quarto capitolo, mai concretizzatosi soprattutto per il rifiuto di Will Smith di tornare nei panni dell’Agente J. Con la rinuncia di Smith e il possibile passo indietro del regista, Barry Sonnenfeld, bisognerà capire se anche Tommy Lee Jones deciderà di non prendere parte al progetto, lasciando praticamente sguarnita l’intera squadra dei MiB.

 

Don Quixote

 

Continua la maledizione su The man who killed Don Quixote, leggendaria pellicola di Terry Gilliam che proprio non vuole saperne di concretizzarsi. Dopo la scelta ufficiale degli attori protagonisti, ovvero Jack O’Connell e John Hurt, sono stati proprio i problemi di salute di quest’ultimo, afflitto da un cancro al pancreas, a far slittare l’inizio delle riprese, per permettere al popolare attore britannico di affrontare il ciclo di cure. Nonostante le cure stiano procedendo fortunatamente bene, l’età avanzata di Hurt non favorisce un recupero repentino, anche se lo stesso attore ha dichiarato: “Terry sembra molto ottimista sul fatto che inizieremo presto a girare. L’ottimismo è una bella cosa”.

Che il progetto si giri quest’anno o l’anno prossimo, in ogni caso la trama sarà diversa da quella originaria, ormai risalente a vent’anni fa e che vedeva Johnny Depp come protagonista. Ecco un riassunto della trama attuale: “Moderna e satirica variazione sul tema, Don Quixote vede O’Connell nei panni di Toby, uno stanco regista pubblicitario che si reca in Spagna per delle riprese e conosce un gitano che gli dà una copia del suo film studentesco, una rilettura lirica della storia di Don Chisciotte ambientata in un pittoresco villaggio spagnolo. Commosso dalla scoperta, Toby s’imbarca in un bizzarro viaggio per trovare il paesino in cui il film era stato girato e viene coinvolto in una serie di catastrofi”.

 

little chaos

 

Passiamo ad alcune notizie di casting. Il candidato all’Oscar Michael Shannon è ufficialmente entrato nel cast di Loving, biopic di Jeff Nichols sulla storia della coppia mista formata da Richard e Mildred Loving, interpretati da Joel Edgerton e Ruth Negga, sposati nel 1958 e successivamente arrestati ed esiliati dalla Virginia in quanto colpevoli di aver violato il Racial Integrity Act del 1924. Alle riprese, cominciate recentemente a Richmond, si è quindi aggiunto Shannon, il quale vestirà i panni del fotografo di Life che nel 1965 scattò alcune immagini della coppia, in seguito diventate vere e proprie icone di quei fatti. Il cast del film, ispirato a un documentario HBO, comprende inoltre Nick Kroll, Marton Csokas, Bill Camp e Joe Bass.

Il regista greco Yorgos Lanthimos, autore dell’acclamato The lobster, Premio della Giuria all’ultimo Festival di Cannes, sembra avere un grande ascendente sulle star hollywoodiane, dopo aver già diretto Colin Farrell e Rachel Weisz nel film in uscita ad ottobre nelle sale italiane. Tre star di Hollywood sono infatti in trattative per far parte del suo prossimo progetto, intitolato The favourite: si tratta di Kate Winslet, Emma Stone ed Olivia Colman, che potrebbero partecipare al film in costume di Lanthimos, ambientato tra il 1702 e il 1707 ed incentrato sugli intrighi e i sotterfugi politici nel regno di Anna, ultima monarca degli Stuart. Secondo indiscrezioni Olivia Colman, star di Broadchurch e presente anche in The lobster, potrebbe essere la regina, Kate Winslet la sua più grande amica e confidente Sarah, duchessa di Marlborough, mentre Emma Stone una lontana parente di Sarah, Abigail Masham, impegnata al servizio della regina per potersi guadagnare una posizione a corte.

Una conferma importante arriva infine da Paul Feig: il regista del reboot di Ghostbusters in versione femminile, dopo lo sfogo contro i fan prevenuti su Twitter, ha utilizzato proprio lo stesso social network per confermare che Sigourney Weaver, una delle interpreti dei primi due film nei panni della seducente Dana Barrett, farà parte del cast, aumentando a tre (con Bill Murray e Dan Aykroyd) il numero degli attori storici delle due pellicole cult anni ’80 presenti anche in questo imminente remake.

 

sigourney weaver

 

The following two tabs change content below.

Ultimi post di Davide Sica (vedi tutti)